ISSN 1831-5380
Mappa del sito | Avviso legale | Cookie | Domande frequenti | Per contattarci | Stampare la pagina

9.5. Struttura amministrativa dell’Unione europea: denominazioni ufficiali e ordine di citazione

9.5.1. Istituzioni e organi

Le istituzioni e gli organi devono essere citati nell’ordine protocollare.

L’elenco che segue contiene le denominazioni ufficiali secondo l’ordine prescritto a partire dal 1º dicembre (in seguito all’entrata in vigore del trattato di Lisbona). Questo elenco è seguito da una tabella e presenta le varie denominazioni usate in funzione del contesto, le abbreviazioni e l’indicazione della sede.

Cfr. anche allegato A9 — Istituzioni, organi, servizi interistituzionali e organismi: elenco multilingue

a) Istituzioni

il Consiglio europeo
presidente del Consiglio europeo
la Corte di giustizia dell’Unione europea
la Corte di giustizia
il Tribunale
NB:
Il Tribunale della funzione pubblica, creato nel 2004, ha cessato le sue attività il 1° settembre 2016 in seguito al trasferimento delle sue competenze al Tribunale.

b) Organo di politica esterna

Servizio europeo per l’azione esterna
l’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza
Tre Consigli
da non confondere
Nell’Unione europea

Riunioni dei capi di Stato o di governo (presidenti o primi ministri) e del presidente della Commissione europea (di norma, quattro volte all’anno). Queste riunioni sono note anche con il nome di «vertici». Il Consiglio europeo fissa gli orientamenti politici generali dell’Unione.

È in seno a questa istituzione che si riuniscono regolarmente i ministri degli Stati membri in funzione degli argomenti trattati. È il più importante centro di decisione politica dell’Unione, nel quale si decide la maggior parte della legislazione europea.

Fuori dell’Unione europea

Organizzazione intergovernativa che non è un’istituzione dell’Unione europea.

c) Organi consultivi

d) Altri organi

ISTITUZIONI E ORGANI — Le varie denominazioni
Denominazione completa Denominazione abbreviata (1) Abbre­viazione Sede
Parlamento europeo Parlamento PE Strasburgo (2)
Consiglio europeo Bruxelles
Consiglio dell’Unione europea Consiglio
NB:

Nei testi divulgativi:

Consiglio dei ministri
(in senso largo)
Consiglio [dei ministri]
(per materia, per esempio:
«agricoltura»)
Bruxelles
Commissione europea Commissione Bruxelles (3)
Corte di giustizia dell’Unione europea (istituzione) Corte di giustizia CGUE Lussemburgo
Corte di giustizia (istanza)
Corte Lussemburgo
Tribunale
Lussemburgo
Banca centrale europea Banca centrale, Banca BCE Francoforte sul Meno
Corte dei conti europea (4)
Corte dei conti, Corte Lussemburgo
Nella Gazzetta ufficiale: Corte dei conti
Servizio europeo per l’azione esterna SEAE Bruxelles
Comitato economico e sociale europeo Comitato CESE (5) Bruxelles
Comitato europeo delle regioni (6) Comitato CdR Bruxelles
Nella Gazzetta ufficiale, serie L: Comitato delle regioni
Banca europea per gli investimenti Banca BEI Lussemburgo
Mediatore europeo Mediatore Strasburgo (7)
Garante europeo della protezione dei dati Garante europeo, Garante GEPD Bruxelles
Comitato europeo per la protezione dei dati Comitato Bruxelles
(1)
La denominazione abbreviata può essere utilizzata solo quando non c’è possibilità di confusione (soprattutto per «Corte» e «Comitato»). Comunque, in ogni caso l’enunciato completo deve sempre essere utilizzato alla prima citazione.
(2)
La sede del Parlamento europeo è a Strasburgo. Sessioni speciali sono organizzate a Bruxelles. Il segretariato generale si trova a Lussemburgo.
(3)
La sede della Commissione è a Bruxelles; vari servizi si trovano a Lussemburgo.
(4)
«Corte dei conti europea» è la denominazione corrente generalmente utilizzata; comunque, bisogna sapere che la denominazione ufficiale nei testi giuridici, anche se la si incontra raramente, è «Corte dei conti dell’Unione europea» (fino al 30.11.2009: «Corte dei conti delle Comunità europee»). Nella Gazzetta ufficiale è utilizzata la forma semplice «Corte dei conti».
(5)
Non utilizzare Ecosoc. Non si deve più usare la forma semplice «Comitato economico e sociale» né la sigla CES.
(6)
«Comitato europeo delle regioni» è la denominazione generalmente utilizzata. Nei testi giuridici e nella Gazzetta ufficiale, serie L, si utilizza la denominazione ufficiale «Comitato delle regioni». L’abbreviazione in uso (CdR) non va modificata (come richiesto dal Comitato stesso).
(7)
La sede del Mediatore è quella del Parlamento europeo.

9.5.2. Servizi interistituzionali

I servizi interistituzionali sono amministrativamente dipendente dalla Commissione europea (cfr. anche il punto 9.6).

Denominazione Denominazione abbreviata Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
(atto istitutivo) (a)
squadra di pronto intervento informatico delle istituzioni, degli organi e delle agenzie dell’Unione europea squadra di pronto intervento informatico CERT-UE Brussels GU L 6 del 11.1.2017, pag. 40
Ufficio delle pubblicazioni dell’Unione europea (1) Ufficio delle pubblicazioni OP (*) Lussemburgo GU L 168 del 30.6.2009, pag. 41
(GU 152 del 13.7.1967, pag. 18)
Ufficio europeo di selezione del personale (2) Ufficio di selezione del personale EPSO (*) Bruxelles GU L 197 del 26.7.2002, pag. 53
Scuola di amministrazione
EUSA (*)
(a)
L’atto di riferimento, in linea di principio, è l’atto istitutivo. Se quest’ultimo è oggetto di una «rifusione» o di una «codificazione» oppure è stato abrogato e sostituito da un nuovo atto, tale atto modificato diventa il nuovo atto di base (l’atto istitutivo originale viene indicato tra parentesi come promemoria).
(*)
Abbreviazione unica per tutte le versioni linguistiche.
(1)
Fino al 30.6.2009: «Ufficio delle pubblicazioni delle Comunità europee».
(2)
Nome d’uso comune.
(3)
Amministrativamente dipendente dall’Ufficio europeo di selezione del personale.

9.5.3. Organismi decentrati (agenzie)

Gli organismi decentrati (agenzie) sono istituiti con un atto legislativo distinto per svolgere un compito determinato.

Sono citate nell’ordine alfabetico della lingua di pubblicazione.

Denominazione Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
(atto istitutivo) (a)
Modifiche (b)
Agenzia del GNSS europeo GSA (*) Praga GU L 276 del 20.10.2010, pag. 11 Atto modificativo in preparazione
Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali FRA (*) Vienna GU L 53 del 22.2.2007, pag. 1  
Agenzia dell’Unione europea per la cibersicurezza ENISA (*) Eraklion GU L 151 del 7.6.2019, pag. 15
(GU L 77 del 13.3.2004, pag. 1)
 
Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell’energia ACER (*) Lubiana GU L 158 del 14.6.2019, pag. 22
(GU L 211 del 14.8.2009, pag. 1)
 
l’Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione nell'attività di contrasto Europol L’Aia GU L 135 del 24.5.2016, pag. 53
(GU C 316 del 27.11.1995, pag. 1)
 
Agenzia dell’Unione europea per la formazione delle autorità di contrasto CEPOL  Budapest GU L 319 del 4.12.2015, pag. 1
(GU L 256 dell’1.10.2005, pag. 63)
 
Agenzia dell’Unione europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia eu-LISA (*) Tallinn GU L 295 dell’21.11.2018, pag. 99
(GU L 286 dell’1.11.2011, pag. 1)
 
Agenzia dell’Unione europea per la sicurezza aerea AESA Colonia GU L 212 del 22.8.2018, pag. 1
(GU L 240 del 7.9.2002, pag. 1)
 
Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie ERA Lille-Valenciennes GU L 138 del 26.5.2016, pag. 1
(GU L 164 del 30.4.2004, pag. 1)
 
Agenzia di sostegno al BEREC
(denominazione abbreviata: Ufficio BEREC)
Riga GU L 321 del 17.12.2018, pag. 1
(GU L 337 del 18.12.2009, pag. 1)
 
Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera Frontex (*) Varsavia GU L 295 del 14.11.2019, pag. 1
(GU L 349 del 25.11.2004, pag. 1)
 
Agenzia europea dell’ambiente AEA Copenaghen GU L 126 del 21.5.2009, pag. 13  
Agenzia europea di controllo della pesca EFCA Vigo GU L 83 del 25.3.2019, pag. 18
(GU L 128 del 21.5.2005, pag. 1)
 
Agenzia europea per i medicinali EMA (*) Amsterdam GU L 136 del 30.4.2004, pag. 1 Modifica della grafia /
Atto modificativo (sede):
GU L 291 del 16.11.2018, pag. 3
Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro EU-OSHA (*) Bilbao GU L 30 del 31.1.2019, pag. 58
(GU L 216 del 20.8.1994, pag. 1)
 
Agenzia europea per la sicurezza marittima EMSA Lisbona GU L 208 del 5.8.2002, pag. 1  
Agenzia europea per le sostanze chimiche ECHA (*) Helsinki (GU L 396 del 30.12.2006, pag. 1) Modifica della grafia
Rettifica:
GU L 136 del 29.5.2007, pag. 3
Autorità bancaria europea ABE Parigi GU L 331 del 15.12.2010, pag. 12 Atto modificativo (sede):
GU L 291 del 16.11.2018, pag. 1]
Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati ESMA Parigi GU L 331 del 15.12.2010, pag. 84  
Autorità europea del lavoro Bratislava GU L 186 del 11.7.2019, pag. 21 Istituzione: 31.7.2019
Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali EIOPA Francoforte sul Meno GU L 331 del 15.12.2010, pag. 48  
Autorità europea per la sicurezza alimentare EFSA (*) Parma GU L 31 dell’1.2.2002, pag. 1  
Autorità per i partiti politici europei e le fondazioni politiche europee Bruxelles GU L 317 del 4.11.2014, pag. 1  
Centro di traduzione degli organismi dell’Unione europea CdT (*) Lussemburgo GU L 314 del 7.12.1994, pag. 1  
Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie ECDC (*) Stoccolma GU L 142 del 30.4.2004, pag. 1  
Centro europeo per lo sviluppo della formazione professionale Cedefop (*) Salonicco GU L 30 del 31.1.2019, pag. 90
(GU L 39 del 13.2.1975, pag. 1)
 
Comitato di risoluzione unico SRB Bruxelles GU L 225 del 30.7.2014, pag. 1  
Eurojust
12.12.2019: Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale (Eurojust)
L’Aia GU L 63 del 6.3.2002, pag. 1 Cfr. «Modifica adottata»
Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro Eurofound (*) Dublino GU L 30 del 31.1.2019, pag. 90
(GU L 139 del 30.5.1975, pag. 1)
 
Fondazione europea per la formazione ETF (*) Torino GU L 354 del 31.12.2008, pag. 82
(GU L 131 del 23.5.1990, pag. 1)
 
Istituto europeo per l’uguaglianza di genere EIGE (*) Vilnius GU L 403 del 31.12.2006, pag. 9  
Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze OEDT Lisbona GU L 376 del 27.12.2006, pag. 1
(GU L 36 del 12.2.1993, pag. 1)
 
Procura europea EPPO Lussemburgo GU L 283 del 31.10.20176, pag. 1 Istituzione: 20.11.2017; entrata in funzione: a partire dal 20.11.2020
Ufficio comunitario delle varietà vegetali UCVV Angers GU L 227 dell’1.9.1994, pag. 1 Atto modificativo in preparazione
Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale EUIPO Alicante GU L 154 del 16.6.2017, pag. 1
(GU L 11 del 14.1.1994, pag. 1)
 
Ufficio europeo di sostegno per l’asilo EASO  (*) La Valletta GU L 132 del 29.5.2010, pag. 11 Atto modificativo in preparazione
Modifica adottata
Agenzia interessata Nuova denominazione Atto di riferimento
Eurojust 12.12.2019: Agenzia dell’Unione europea per la cooperazione giudiziaria penale (Eurojust) GU L 295 del 21.11.2018, pag. 138
In preparazione
Varie procedure in corso o programmate potrebbero comportare la modifica della denominazione di diverse agenzie.
Agenzia interessata Nuova denominazione proposta Procedimento
Agenzia del GNSS europeo (GSA) Agenzia dell’Unione europea per il programma spaziale (?) COM(2018) 447 — 2018/0236 (COD)
Ufficio comunitario delle varietà vegetali (UCVV) Agenzia europea per le varietà vegetali (AEVV) COM(2013) 262 — 2013/0137 (COD)
to be monitored (the EP asked the Commission to withdraw its proposal and submit a new one)
Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO) Agenzia dell’Unione europea per l’asilo (?) COM(2016) 271 final — 2016/0131 (COD)
In progetto (nuove agenzie)
Agenzia Fonte/Procedura
(a)
L’atto di riferimento, in linea di principio, è l’atto istitutivo. Se quest’ultimo è oggetto di una «rifusione» o di una «codificazione» oppure è stato abrogato e sostituito da un nuovo atto, tale atto modificato diventa il nuovo atto di base (l’atto istitutivo originale viene indicato tra parentesi come promemoria).
(b)

La modifica può assumere diverse forme, ossia:

«rettifica», «atto modificativo» (o altro): modifiche dell’atto di base relative alla denominazione, all’abbreviazione o alla sede,
«modifica della grafia»: nel regolamento di base è stata modificata la grafia dell’organismo in questione affinché sia conforme alle convenzioni di scrittura interistituzionale, in particolare alle regole relative a lettere maiuscole e minuscole (con l’accordo dei giuristi linguisti del Consiglio non è necessaria una rettifica).
(*)
Abbreviazione unica per tutte le versioni linguistiche.
NB:
Cfr. anche la decisione 2004/97/CE, Euratom, del 13 dicembre 2003, relativa alla fissazione delle sedi di taluni uffici e agenzie dell’Unione europea (GU L 29 del 3.2.2004, pag. 15).

Politica estera e di sicurezza comune

Denominazione Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
(atto istitutivo) (a)
Modifiche (b)
Agenzia europea per la difesa AED Bruxelles GU L 266 del 13.10.2015, pag. 55
(GU L 245 del 17.7.2004, pag. 17)
 
Centro satellitare dell’Unione europea Satcen Torrejón de Ardoz GU L 188 del 27.6.2014, pag. 73
(GU L 200 del 25.7.2001, pag. 5)
Modifica della grafia
Istituto dell’Unione europea per gli studi sulla sicurezza IUESS Parigi GU L 41 del 12.2.2014, pag. 13
(GU L 200 del 25.7.2001, pag. 1)
 

9.5.4. Agenzie esecutive

Le agenzie esecutive sono entità giuridiche istituite dalla Commissione secondo il regolamento (CE) n. 58/2003 del Consiglio (GU L 11 del 16.1.2003, pag. 1), per svolgere determinati compiti relativi alla gestione di uno o più programmi dell’Unione europea. Queste agenzie hanno una durata determinata.

Denominazione Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
(+ rettifica o atto modificativo)
Agenzia esecutiva del Consiglio europeo della ricerca ERCEA (*) Bruxelles GU L 346 del 20.12.2013, pag. 58
Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e la sicurezza alimentare Chafea (*) Lussemburgo GU L 341 del 18.12.2013, pag. 69
Atto modificativo:
GU L 363 del 18.12.2014, pag. 183
Agenzia esecutiva per la ricerca REA (*) Bruxelles GU L 346 del 20.12.2013, pag. 54
Agenzia esecutiva per le piccole e le medie imprese EASME (*) Bruxelles GU L 341 del 18.12.2013, pag. 73
Agenzia esecutiva per l’innovazione e le reti INEA (*) Bruxelles GU L 352 del 24.12.2013, pag. 65
Agenzia esecutiva per l’istruzione, gli audiovisivi e la cultura EACEA (*) Bruxelles GU L 343 del 19.12.2013, pag. 46
Atto modificativo:
GU L 286 del 14.11.2018, pag. 33
(*)
Abbreviazione unica per tutte le versioni linguistiche.

9.5.5. Agenzie e organi Euratom

Le agenzie e gli organi Euratom devono contribuire alla realizzazione degli obiettivi del trattato che istituisce la Comunità europea dell’energia atomica (Euratom).

Denominazione Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
Agenzia di approvvigionamento dell’Euratom Lussemburgo GU L 41 del 15.2.2008, pag. 15
impresa comune Fusion for Energy (1) F4E (*) Barcellona GU L 90 del 30.3.2007, pag. 58
(*)
Abbreviazione unica per tutte le versioni linguistiche.
(1)
Impresa comune europea per il progetto ITER e lo sviluppo dell’energia da fusione.

9.5.6. Altri organismi

Denominazione comune Denominazione abbreviata Abbre­viazione Sede Atto di riferimento
impresa comune Bioindustrie IC Bioindustrie Bruxelles GU L 169 del 7.6.2014, pag. 130
impresa comune Celle a combustibile e idrogeno 2 impresa comune FCH 2 Bruxelles GU L 169 del 7.6.2014, pag. 108
impresa comune Clean Sky 2   Bruxelles GU L 169 del 7.6.2014, pag. 77
impresa comune ECSEL (1)   Bruxelles GU L 169 del 7.6.2014, pag. 152
impresa comune IMI 2   Bruxelles GU L 169 del 7.6.2014, pag. 54
impresa comune per il calcolo ad alte prestazioni europeo impresa comune EuroHPC Lussemburgo GU L 252 del 8.10.2018, pag. 1
impresa comune SESAR   Bruxelles GU L 192 del 1.7.2014, pag. 1
impresa comune Shift2Rail impresa comune S2R Bruxelles GU L 177 del 17.6.2014, pag. 9
Istituto europeo di innovazione e tecnologia   EIT (*) Budapest GU L 97 del 9.4.2008, pag. 1
(*)
Abbreviazione unica per tutte le versioni linguistiche.
(1)
Sostituisce le imprese comuni Artemis ed ENIAC.
Ultimo aggiornamento: 5.12.2019
Inizio pagina
Pagina precedentePagina seguente