ISSN 1831-5380
Mappa del sito | Avviso legale | Cookie | Domande frequenti | Per contattarci | Stampare la pagina

9.1.2. Indirizzi nei documenti monolingui

Quando gli indirizzi devono presentarsi con la stessa struttura in tutte le versioni linguistiche di una pubblicazione (ad esempio, in una tabella con un elenco di indirizzi che debba figurare sulla stessa pagina in tutte le versioni), occorre seguire le norme indicate per le pubblicazioni plurilingui (cfr. punto 9.1.3).

Corrispondenza destinata a un paese che utilizza l’alfabeto latino

Nelle pubblicazioni monolingui delle istituzioni, degli organi e degli organismi dell’Unione europea, gli indirizzi vengono in genere indicati nella lingua del paese di pubblicazione/spedizione. Ciò è vero in particolare per i nomi di città e paesi:

Commissione europea
Rappresentanza in Portogallo
Centro Jean Monnet
1069-068 Lisbona
PORTOGALLO

Peraltro, le informazioni che precedono i nomi della città e del paese possono essere indicate anche nella lingua del paese di destinazione; questa variante è da preferire per facilitare il lavoro dei servizi postali del paese di destinazione:

Comissão Europeia
Representação em Portugal
Largo Jean Monnet

1069-068 Lisbona
PORTOGALLO

Al fine di evitare problemi durante il transito in un paese intermedio, si raccomanda di aggiungere il nome del paese di destinazione (e, eventualmente, della città) in una lingua riconosciuta a livello internazionale. Ad esempio, nel caso di un invio dalla Polonia alla Germania:

Herrn E. Muller
Goethestr. 13
22767 Hamburg
NIEMCY/GERMANY

Nelle pubblicazioni bulgare e greche, gli indirizzi vanno scritti in caratteri latini, possibilmente nella lingua del paese di destinazione, altrimenti in inglese.

Corrispondenza destinata a un paese terzo che non utilizza l’alfabeto latino

Per la corrispondenza destinata a un paese terzo che non utilizza un alfabeto latino (Arabia Saudita, Cina, Giappone ecc.) l’indirizzo, in particolare il nome del paese, va scritto in una lingua riconosciuta a livello internazionale (in genere, l’inglese); la parte di indirizzo riguar­dante la strada può essere scritta utilizzando una semplice traslitterazione in caratteri latini:

European Commission
Representation in Beijing
15 Dong Zhi Men Wai Daije, Sanlitun
100600 Beijing
CHINA

Corrispondenza destinata a uno Stato membro dell’UE che non utilizza l’alfabeto latino (Bulgaria, Grecia e Cipro)

Nelle pubblicazioni in italiano, gli indirizzi della corrispondenza destinata a Bulgaria, Grecia o Cipro sono scritti in caratteri latini (se del caso, con traslitterazione, ad esempio, dei nomi delle vie).

Commissione europea
Rappresentanza in Bulgaria
Moskovska 9
1000 Sofia
BULGARIA
Commissione europea
Rappresentanza in Grecia
Vassilissis Sofias 2
106 74 Atene
GRECIA
Commissione europea
Rappresentanza a Cipro
Iris Tower, 8th Floor
Agapinoros 2
1076 Nicosia
CIPRO

Nelle pubblicazioni in bulgaro e in greco, occorre aggiungere in caratteri latini (in inglese) i nomi della città e del paese.

Европейска комисия
Представителство
в България
ул. „Московска“ № 9
1000 София/Sofia
БЪЛГАРИЯ/BULGARIA
Ευρωπαϊκή Επιτροπή
Αντιπροσωπεία
στην Ελλάδα
Βασιλίσσης Σοφίας 2
106 74 Αθήνα/Athens
ΕΛΛΑΔΑ/GREECE
Ευρωπαϊκή Επιτροπή
Αντιπροσωπεία
στην Κύπρο
Iris Tower, 8ος όροφος
Αγαπήνωρος 2
1076 Λευκωσία/Nicosia
ΚΥΠΡΟΣ/CYPRUS

Il caso specifico della regione di Bruxelles Capitale

Nelle pubblicazioni delle istituzioni, degli organi e degli organismi dell’Unione europea, la presentazione degli indirizzi postali aventi come destinazione la regione bilingue di Bruxelles Capitale deve rispettare le regole seguenti:

Pubblicazioni monolingui in francese o in neerlandese
Francese
(indirizzi soltanto in FR)


Conseil de l’Union européenne
Rue de la Loi 175
1048 Bruxelles
BELGIQUE
Neerlandese
(indirizzi soltanto in NL)


Raad van de Europese Unie
Wetstraat 175
1048 Brussel
BELGIË
Pubblicazioni monolingui in un’altra lingua dell’Unione europea

La prima parte dell’indirizzo può essere scritta sia nel formato bilingue sia in una sola lingua, preferibilmente riconosciuta a livello internazionale. Tuttavia, i nomi delle strade, delle città e dello Stato devono comparire nel formato bilingue.

Conseil de l’Union européenne/
Raad van de Europese Unie
Rue de la Loi/Wetstraat 175
1048 Bruxelles/Brussel
BELGIQUE/BELGIË
Council of the European Union
Rue de la Loi/Wetstraat 175
1048 Bruxelles/Brussel
BELGIQUE/BELGIË

Indirizzi dei paesi francofoni

In Belgio, in Francia e nel Lussemburgo la presentazione del nome e del numero della via seguono principi diversi che vanno rispettati.

BELGIO
Rue de la Source 200
Nome della strada seguito dal numero (senza virgola)
FRANCIA
24 rue de l’Allée-au-Bois
Numero seguito dal nome della strada (senza virgola)
LUSSEMBURGO
2, rue Mercier
Numero seguito dal nome della strada (con virgola)
Ultimo aggiornamento: 17.12.2018
Inizio pagina
Pagina precedentePagina seguente