02005R0396 — IT — 01.05.2019 — 034.001


Il presente testo è un semplice strumento di documentazione e non produce alcun effetto giuridico. Le istituzioni dell’Unione non assumono alcuna responsabilità per i suoi contenuti. Le versioni facenti fede degli atti pertinenti, compresi i loro preamboli, sono quelle pubblicate nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea e disponibili in EUR-Lex. Tali testi ufficiali sono direttamente accessibili attraverso i link inseriti nel presente documento

►B

REGOLAMENTO (CE) N. 396/2005 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

del 23 febbraio 2005

concernente i livelli massimi di residui di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale e che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio

(Testo rilevante ai fini del SEE)

(GU L 070 dell'16.3.2005, pag. 1)

Modificato da:

 

 

Gazzetta ufficiale

  n.

pag.

data

 M1

REGOLAMENTO (CE) N. 178/2006 DELLA COMMISSIONE del 1o febbraio 2006

  L 29

3

2.2.2006

►M2

REGOLAMENTO (CE) N. 149/2008 DELLA COMMISSIONE del 29 gennaio 2008

  L 58

1

1.3.2008

►M3

REGOLAMENTO (CE) N. 260/2008 DELLA COMMISSIONE del 18 marzo 2008

  L 76

31

19.3.2008

►M4

REGOLAMENTO (CE) N. 299/2008 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO dell'11 marzo 2008

  L 97

67

9.4.2008

►M5

REGOLAMENTO (CE) N. 839/2008 DELLA COMMISSIONE del 31 luglio 2008

  L 234

1

30.8.2008

 M6

REGOLAMENTO (CE) N. 256/2009 DELLA COMMISSIONE del 23 marzo 2009

  L 81

3

27.3.2009

►M7

REGOLAMENTO (CE) N. 822/2009 DELLA COMMISSIONE del 27 agosto 2009

  L 239

5

10.9.2009

►M8

REGOLAMENTO (CE) N. 1050/2009 DELLA COMMISSIONE del 28 ottobre 2009

  L 290

7

6.11.2009

►M9

REGOLAMENTO (CE) N. 1097/2009 DELLA COMMISSIONE del 16 novembre 2009

  L 301

6

17.11.2009

►M10

REGOLAMENTO (UE) N. 304/2010 DELLA COMMISSIONE del 9 aprile 2010

  L 94

1

15.4.2010

►M11

REGOLAMENTO (UE) N. 459/2010 DELLA COMMISSIONE del 27 maggio 2010

  L 129

3

28.5.2010

 M12

REGOLAMENTO UE N. 600/2010 DELLA COMMISSIONE dell’8 luglio 2010

  L 174

18

9.7.2010

►M13

REGOLAMENTO (UE) N. 750/2010 DELLA COMMISSIONE del 7 luglio 2010

  L 220

1

21.8.2010

►M14

REGOLAMENTO (UE) N. 765/2010 DELLA COMMISSIONE del 25 agosto 2010

  L 226

1

28.8.2010

►M15

REGOLAMENTO (UE) N. 893/2010 DELLA COMMISSIONE dell'8 ottobre 2010

  L 266

10

9.10.2010

►M16

REGOLAMENTO (UE) N. 310/2011 DELLA COMMISSIONE del 28 marzo 2011

  L 86

1

1.4.2011

 M17

REGOLAMENTO (UE) N. 460/2011 DELLA COMMISSIONE del 12 maggio 2011

  L 124

23

13.5.2011

 M18

REGOLAMENTO (UE) N. 508/2011 DELLA COMMISSIONE del 24 maggio 2011

  L 137

3

25.5.2011

►M19

REGOLAMENTO (UE) N. 520/2011 DELLA COMMISSIONE del 25 maggio 2011

  L 140

2

27.5.2011

►M20

REGOLAMENTO (UE) N. 524/2011 DELLA COMMISSIONE del 26 maggio 2011

  L 142

1

28.5.2011

►M21

REGOLAMENTO (UE) N. 559/2011 DELLA COMMISSIONE del 7 giugno 2011

  L 152

1

11.6.2011

 M22

REGOLAMENTO (UE) N. 812/2011 DELLA COMMISSIONE del 10 agosto 2011

  L 208

1

13.8.2011

►M23

REGOLAMENTO (UE) N. 813/2011 DELLA COMMISSIONE dell’11 agosto 2011

  L 208

23

13.8.2011

►M24

REGOLAMENTO (UE) N. 978/2011 DELLA COMMISSIONE del 3 ottobre 2011

  L 258

12

4.10.2011

►M25

REGOLAMENTO (UE) N. 270/2012 DELLA COMMISSIONE del 26 marzo 2012

  L 89

5

27.3.2012

►M26

REGOLAMENTO (UE) N. 322/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 aprile 2012

  L 105

1

17.4.2012

►M27

REGOLAMENTO (UE) N. 441/2012 DELLA COMMISSIONE del 24 maggio 2012

  L 135

4

25.5.2012

 M28

REGOLAMENTO (UE) N. 473/2012 DELLA COMMISSIONE del 4 giugno 2012

  L 144

25

5.6.2012

 M29

REGOLAMENTO (UE) N. 556/2012 DELLA COMMISSIONE del 26 giugno 2012

  L 166

67

27.6.2012

►M30

REGOLAMENTO (UE) N. 592/2012 DELLA COMMISSIONE del 4 luglio 2012

  L 176

1

6.7.2012

►M31

REGOLAMENTO (UE) N. 897/2012 DELLA COMMISSIONE del 1o ottobre 2012

  L 266

1

2.10.2012

►M32

REGOLAMENTO (UE) N. 899/2012 DELLA COMMISSIONE del 21 settembre 2012

  L 273

1

6.10.2012

►M33

REGOLAMENTO (UE) N. 34/2013 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2013

  L 25

1

26.1.2013

 M34

REGOLAMENTO (UE) N. 35/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 gennaio 2013

  L 25

49

26.1.2013

 M35

REGOLAMENTO (UE) N. 212/2013 DELLA COMMISSIONE dell'11 marzo 2013

  L 68

30

12.3.2013

►M36

REGOLAMENTO (UE) N. 241/2013 DELLA COMMISSIONE del 14 marzo 2013

  L 75

1

19.3.2013

►M37

REGOLAMENTO (UE) N. 251/2013 DELLA COMMISSIONE del 22 marzo 2013

  L 88

1

27.3.2013

►M38

REGOLAMENTO (UE) N. 293/2013 DELLA COMMISSIONE del 20 marzo 2013

  L 96

1

5.4.2013

►M39

REGOLAMENTO (UE) N. 500/2013 DELLA COMMISSIONE del 30 maggio 2013

  L 151

1

4.6.2013

►M40

REGOLAMENTO (UE) N. 668/2013 DELLA COMMISSIONE del 12 luglio 2013

  L 192

39

13.7.2013

►M41

REGOLAMENTO (UE) N. 772/2013 DELLA COMMISSIONE dell'8 agosto 2013

  L 217

1

13.8.2013

►M42

REGOLAMENTO (UE) N. 777/2013 DELLA COMMISSIONE del 12 agosto 2013

  L 221

1

17.8.2013

►M43

REGOLAMENTO (UE) N. 834/2013 DELLA COMMISSIONE del 30 agosto 2013

  L 233

11

31.8.2013

►M44

REGOLAMENTO (UE) N. 1004/2013 DELLA COMMISSIONE del 15 ottobre 2013

  L 279

10

19.10.2013

►M45

REGOLAMENTO (UE) N. 1138/2013 DELLA COMMISSIONE dell’8 novembre 2013

  L 307

1

16.11.2013

►M46

REGOLAMENTO (UE) N. 1317/2013 DELLA COMMISSIONE del 16 dicembre 2013

  L 339

1

17.12.2013

►M47

REGOLAMENTO (UE) N. 36/2014 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2014

  L 17

1

21.1.2014

►M48

REGOLAMENTO (UE) N. 51/2014 DELLA COMMISSIONE del 20 gennaio 2014

  L 16

13

21.1.2014

►M49

REGOLAMENTO (UE) N. 61/2014 DELLA COMMISSIONE del 24 gennaio 2014

  L 22

1

25.1.2014

►M50

REGOLAMENTO (UE) N. 79/2014 DELLA COMMISSIONE del 29 gennaio 2014

  L 27

9

30.1.2014

►M51

REGOLAMENTO (UE) N. 87/2014 DELLA COMMISSIONE del 31 gennaio 2014

  L 35

1

5.2.2014

►M52

REGOLAMENTO (UE) N. 289/2014 DELLA COMMISSIONE del 21 marzo 2014

  L 87

49

22.3.2014

►M53

REGOLAMENTO (UE) N. 318/2014 DELLA COMMISSIONE del 27 marzo 2014

  L 93

28

28.3.2014

►M54

REGOLAMENTO (UE) N. 364/2014 DELLA COMMISSIONE del 4 aprile 2014

  L 112

1

15.4.2014

►M55

REGOLAMENTO (UE) N. 398/2014 DELLA COMMISSIONE del 22 aprile 2014

  L 119

3

23.4.2014

►M56

REGOLAMENTO (UE) N. 491/2014 DELLA COMMISSIONE del 5 maggio 2014

  L 146

1

16.5.2014

►M57

REGOLAMENTO (UE) N. 588/2014 DELLA COMMISSIONE del 2 giugno 2014

  L 164

16

3.6.2014

►M58

REGOLAMENTO (UE) N. 617/2014 DELLA COMMISSIONE del 3 giugno 2014

  L 171

1

11.6.2014

►M59

REGOLAMENTO (UE) N. 703/2014 DELLA COMMISSIONE del 19 giugno 2014

  L 186

1

26.6.2014

►M60

REGOLAMENTO (UE) N. 652/2014 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 15 maggio 2014

  L 189

1

27.6.2014

►M61

REGOLAMENTO (UE) N. 737/2014 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2014

  L 202

1

10.7.2014

 M62

REGOLAMENTO (UE) N. 752/2014 DELLA COMMISSIONE del 24 giugno 2014

  L 208

1

15.7.2014

►M63

REGOLAMENTO (UE) N. 991/2014 DELLA COMMISSIONE del 19 settembre 2014

  L 279

1

23.9.2014

►M64

REGOLAMENTO (UE) N. 1096/2014 DELLA COMMISSIONE del 15 ottobre 2014

  L 300

5

18.10.2014

►M65

REGOLAMENTO (UE) N. 1119/2014 DELLA COMMISSIONE del 16 ottobre 2014

  L 304

43

23.10.2014

►M66

REGOLAMENTO (UE) N. 1126/2014 DELLA COMMISSIONE del 17 ottobre 2014

  L 305

3

24.10.2014

►M67

REGOLAMENTO (UE) N. 1127/2014 DELLA COMMISSIONE del 20 ottobre 2014

  L 305

47

24.10.2014

►M68

REGOLAMENTO (UE) N. 1146/2014 DELLA COMMISSIONE del 23 ottobre 2014

  L 308

3

29.10.2014

►M69

REGOLAMENTO (UE) 2015/165 DELLA COMMISSIONE del 3 febbraio 2015

  L 28

1

4.2.2015

►M70

REGOLAMENTO (UE) 2015/399 DELLA COMMISSIONE del 25 febbraio 2015

  L 71

1

14.3.2015

►M71

REGOLAMENTO (UE) 2015/400 DELLA COMMISSIONE del 25 febbraio 2015

  L 71

56

14.3.2015

►M72

REGOLAMENTO (UE) 2015/401 DELLA COMMISSIONE del 25 febbraio 2015

  L 71

114

14.3.2015

►M73

REGOLAMENTO (UE) 2015/552 DELLA COMMISSIONE del 7 aprile 2015

  L 92

20

8.4.2015

►M74

REGOLAMENTO (UE) 2015/603 DELLA COMMISSIONE del 13 aprile 2015

  L 100

10

17.4.2015

►M75

REGOLAMENTO (UE) 2015/845 DELLA COMMISSIONE del 27 maggio 2015

  L 138

1

4.6.2015

►M76

REGOLAMENTO (UE) 2015/846 DELLA COMMISSIONE del 28 maggio 2015

  L 140

1

5.6.2015

►M77

REGOLAMENTO (UE) 2015/868 DELLA COMMISSIONE del 26 maggio 2015

  L 145

1

10.6.2015

►M78

REGOLAMENTO (UE) 2015/896 DELLA COMMISSIONE dell'11 giugno 2015

  L 147

3

12.6.2015

►M79

REGOLAMENTO (UE) 2015/1040 DELLA COMMISSIONE del 30 giugno 2015

  L 167

10

1.7.2015

►M80

REGOLAMENTO (UE) 2015/1101 DELLA COMMISSIONE dell'8 luglio 2015

  L 181

27

9.7.2015

►M81

REGOLAMENTO (UE) 2015/1200 DELLA COMMISSIONE del 22 luglio 2015

  L 195

1

23.7.2015

►M82

REGOLAMENTO (UE) 2015/1608 DELLA COMMISSIONE del 24 settembre 2015

  L 249

14

25.9.2015

►M83

REGOLAMENTO (UE) 2015/1910 DELLA COMMISSIONE del 21 ottobre 2015

  L 280

2

24.10.2015

►M84

REGOLAMENTO (UE) 2015/2075 DELLA COMMISSIONE del 18 novembre 2015

  L 302

15

19.11.2015

►M85

REGOLAMENTO (UE) 2016/1 DELLA COMMISSIONE del 3 dicembre 2015

  L 2

1

5.1.2016

 M86

REGOLAMENTO (UE) 2016/46 DELLA COMMISSIONE del 18 gennaio 2016

  L 12

28

19.1.2016

►M87

REGOLAMENTO (UE) 2016/53 DELLA COMMISSIONE del 19 gennaio 2016

  L 13

12

20.1.2016

►M88

REGOLAMENTO (UE) 2016/60 DELLA COMMISSIONE del 19 gennaio 2016

  L 14

1

21.1.2016

►M89

REGOLAMENTO (UE) 2016/67 DELLA COMMISSIONE del 19 gennaio 2016

  L 15

2

22.1.2016

►M90

REGOLAMENTO (UE) 2016/75 DELLA COMMISSIONE del 21 gennaio 2016

  L 16

8

23.1.2016

►M91

REGOLAMENTO (UE) 2016/71 DELLA COMMISSIONE del 26 gennaio 2016

  L 20

1

27.1.2016

►M92

REGOLAMENTO (UE) 2016/143 DELLA COMMISSIONE del 18 gennaio 2016

  L 28

12

4.2.2016

►M93

REGOLAMENTO (UE) 2016/156 DELLA COMMISSIONE del 18 gennaio 2016

  L 31

1

6.2.2016

►M94

REGOLAMENTO (UE) 2016/439 DELLA COMMISSIONE del 23 marzo 2016

  L 78

31

24.3.2016

►M95

REGOLAMENTO (UE) 2016/440 DELLA COMMISSIONE del 23 marzo 2016

  L 78

34

24.3.2016

►M96

REGOLAMENTO (UE) 2016/452 DELLA COMMISSIONE del 29 marzo 2016

  L 79

10

30.3.2016

►M97

REGOLAMENTO (UE) 2016/486 DELLA COMMISSIONE del 29 marzo 2016

  L 90

1

6.4.2016

►M98

REGOLAMENTO (UE) 2016/567 DELLA COMMISSIONE del 6 aprile 2016

  L 100

1

15.4.2016

►M99

REGOLAMENTO (UE) 2016/805 DELLA COMMISSIONE del 20 maggio 2016

  L 132

95

21.5.2016

►M100

REGOLAMENTO (UE) 2016/1002 DELLA COMMISSIONE del 17 giugno 2016

  L 167

1

24.6.2016

►M101

REGOLAMENTO (UE) 2016/1003 DELLA COMMISSIONE del 17 giugno 2016

  L 167

46

24.6.2016

►M102

REGOLAMENTO (UE) 2016/1015 DELLA COMMISSIONE del 17 giugno 2016

  L 172

1

29.6.2016

►M103

REGOLAMENTO (UE) 2016/1016 DELLA COMMISSIONE del 17 giugno 2016

  L 172

22

29.6.2016

 M104

REGOLAMENTO (UE) 2016/1355 DELLA COMMISSIONE del 9 agosto 2016

  L 215

4

10.8.2016

►M105

REGOLAMENTO (UE) 2016/1726 DELLA COMMISSIONE del 27 settembre 2016

  L 261

3

28.9.2016

►M106

REGOLAMENTO (UE) 2016/1785 DELLA COMMISSIONE del 7 ottobre 2016

  L 273

10

8.10.2016

►M107

REGOLAMENTO (UE) 2016/1822 DELLA COMMISSIONE del 13 ottobre 2016

  L 281

1

18.10.2016

►M108

REGOLAMENTO (UE) 2016/1866 DELLA COMMISSIONE del 17 ottobre 2016

  L 286

4

21.10.2016

►M109

REGOLAMENTO (UE) 2016/1902 DELLA COMMISSIONE del 27 ottobre 2016

  L 298

1

4.11.2016

►M110

REGOLAMENTO (UE) 2017/170 DELLA COMMISSIONE del 30 gennaio 2017

  L 30

1

3.2.2017

►M111

REGOLAMENTO (UE) 2017/171 DELLA COMMISSIONE del 30 gennaio 2017

  L 30

45

3.2.2017

►M112

REGOLAMENTO (UE) 2017/405 DELLA COMMISSIONE dell'8 marzo 2017

  L 63

71

9.3.2017

►M113

REGOLAMENTO (UE) 2017/623 DELLA COMMISSIONE del 30 marzo 2017

  L 93

1

6.4.2017

►M114

REGOLAMENTO (UE) 2017/624 DELLA COMMISSIONE del 30 marzo 2017

  L 93

30

6.4.2017

►M115

REGOLAMENTO (UE) 2017/626 DELLA COMMISSIONE del 31 marzo 2017

  L 96

1

7.4.2017

►M116

REGOLAMENTO (UE) 2017/627 DELLA COMMISSIONE del 3 aprile 2017

  L 96

44

7.4.2017

►M117

REGOLAMENTO (UE) 2017/671 DELLA COMMISSIONE del 7 aprile 2017

  L 97

9

8.4.2017

►M118

REGOLAMENTO (UE) 2017/693 DELLA COMMISSIONE del 7 aprile 2017

  L 101

1

13.4.2017

►M119

REGOLAMENTO (UE) 2017/983 DELLA COMMISSIONE del 9 giugno 2017

  L 148

27

10.6.2017

►M120

REGOLAMENTO (UE) 2017/978 DELLA COMMISSIONE del 9 giugno 2017

  L 151

1

14.6.2017

►M121

REGOLAMENTO (UE) 2017/1016 DELLA COMMISSIONE del 14 giugno 2017

  L 159

1

21.6.2017

►M122

REGOLAMENTO (UE) 2017/1135 DELLA COMMISSIONE del 23 giugno 2017

  L 164

28

27.6.2017

►M123

REGOLAMENTO (UE) 2017/1164 DELLA COMMISSIONE del 22 giugno 2017

  L 170

3

1.7.2017

►M124

REGOLAMENTO (UE) 2017/1777 DELLA COMMISSIONE del 29 settembre 2017

  L 253

1

30.9.2017

►M125

REGOLAMENTO (UE) 2018/70 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2018

  L 12

24

17.1.2018

►M126

REGOLAMENTO (UE) 2018/73 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2018

  L 13

8

18.1.2018

►M127

REGOLAMENTO (UE) 2018/78 DELLA COMMISSIONE del 16 gennaio 2018

  L 14

6

19.1.2018

►M128

REGOLAMENTO (UE) 2018/62 DELLA COMMISSIONE del 17 gennaio 2018

  L 18

1

23.1.2018

►M129

REGOLAMENTO (UE) 2018/685 DELLA COMMISSIONE del 3 maggio 2018

  L 121

1

16.5.2018

►M130

REGOLAMENTO (UE) 2018/686 DELLA COMMISSIONE del 4 maggio 2018

  L 121

30

16.5.2018

►M131

REGOLAMENTO (UE) 2018/687 DELLA COMMISSIONE del 4 maggio 2018

  L 121

63

16.5.2018

►M132

REGOLAMENTO (UE) 2018/832 DELLA COMMISSIONE del 5 giugno 2018

  L 140

38

6.6.2018

►M133

REGOLAMENTO (UE) 2018/960 DELLA COMMISSIONE del 5 luglio 2018

  L 169

27

6.7.2018

►M134

REGOLAMENTO (UE) 2018/1049 DELLA COMMISSIONE del 25 luglio 2018

  L 189

9

26.7.2018

►M135

REGOLAMENTO (UE) 2018/1514 DELLA COMMISSIONE del 10 ottobre 2018

  L 256

8

12.10.2018

►M136

REGOLAMENTO (UE) 2018/1515 DELLA COMMISSIONE del 10 ottobre 2018

  L 256

33

12.10.2018

►M137

REGOLAMENTO (UE) 2018/1516 DELLA COMMISSIONE del 10 ottobre 2018

  L 256

45

12.10.2018

►M138

REGOLAMENTO (UE) 2019/50 DELLA COMMISSIONE dell'11 gennaio 2019

  L 10

8

14.1.2019

►M139

REGOLAMENTO (UE) 2019/88 DELLA COMMISSIONE del 18 gennaio 2019

  L 22

1

24.1.2019

►M140

REGOLAMENTO (UE) 2019/552 DELLA COMMISSIONE del 4 aprile 2019

  L 96

6

5.4.2019


Rettificato da:

►C1

Rettifica, GU L 240, 9.9.2008, pag.  9 (149/2008)

 C2

Rettifica, GU L 208, 12.8.2009, pag.  39 (256/2009)

 C3

Rettifica, GU L 307, 21.11.2009, pag.  9 (1097/2009)

►C4

Rettifica, GU L 338, 19.12.2009, pag.  105 (1050/2009)

►C5

Rettifica, GU L 060, 10.3.2010, pag.  26 (n. 822/2009)

►C6

Rettifica, GU L 142, 28.5.2011, pag.  65 (520/2011)

 C7

Rettifica, GU L 079, 21.3.2013, pag.  33 (839/2008)

►C8

Rettifica, GU L 079, 21.3.2013, pag.  34 (524/2011)

►C9

Rettifica, GU L 064, 7.3.2015, pag.  46 (668/2013)

 C10

Rettifica, GU L 257, 2.10.2015, pag.  47 (752/2014)

 C11

Rettifica, GU L 280, 24.10.2015, pag.  38 (2015/845)

►C12

Rettifica, GU L 003, 6.1.2016, pag.  50 (2015/2075)

►C13

Rettifica, GU L 109, 26.4.2016, pag.  43 (2016/71)

►C14

Rettifica, GU L 340, 15.12.2016, pag.  72 (2016/1015)

►C15

Rettifica, GU L 107, 25.4.2017, pag.  62 (2016/143)

 C16

Rettifica, GU L 131, 20.5.2017, pag.  23 (2017/693)

►C17

Rettifica, GU L 011, 16.1.2018, pag.  7 (2017/978)

►C18

Rettifica, GU L 247, 3.10.2018, pag.  9 (2018/832)

►C19

Rettifica, GU L 109, 24.4.2019, pag.  28 (2019/50)

►C20

Rettifica, GU L 125, 14.5.2019, pag.  25 (2018/62)




▼B

REGOLAMENTO (CE) N. 396/2005 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

del 23 febbraio 2005

concernente i livelli massimi di residui di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale e che modifica la direttiva 91/414/CEE del Consiglio

(Testo rilevante ai fini del SEE)



CAPO I

OGGETTO, AMBITO D'APPLICAZIONE E DEFINIZIONI

Articolo 1

Oggetto

Il presente regolamento stabilisce, conformemente ai principi generali enunciati nel regolamento (CE) n. 178/2002, in particolare la necessità di garantire un elevato livello di tutela dei consumatori, disposizioni comunitarie armonizzate relative ai livelli massimi di residui di antiparassitari nei o sui prodotti alimentari e mangimi di origine vegetale e animale.

Articolo 2

Ambito di applicazione

1.  Il presente regolamento si applica ai prodotti di origine vegetale e animale o loro parti, di cui all'allegato I, da utilizzare come alimenti o mangimi freschi, trasformati e/o compositi, in o su cui potrebbero essere presenti residui di antiparassitari.

2.  Il presente regolamento non si applica ai prodotti di cui all'allegato I per i quali sia debitamente provato che sono destinati:

a) alla fabbricazione di prodotti diversi dai prodotti alimentari e dai mangimi; oppure

b) alla semina o alla piantagione; oppure

c) ad attività autorizzate dalla legislazione nazionale per l'effettuazione di prove concernenti le sostanze attive.

3.  I livelli massimi di residui di antiparassitari fissati ai sensi del presente regolamento non si applicano ai prodotti di cui all'allegato I destinati ad essere esportati nei paesi terzi e trattati prima dell'esportazione, per i quali sia stato adeguatamente provato che il paese terzo di destinazione esige o accetta tale trattamento specifico per evitare l'introduzione nel suo territorio di organismi nocivi.

4.  Il presente regolamento si applica fatte salve le direttive 98/8/CE ( 1 ) e 2002/32/CE e il regolamento (CEE) n. 2377/90 ( 2 ).

Articolo 3

Definizioni

1.  Ai fini del presente regolamento si applicano le definizioni contenute nel regolamento (CE) n. 178/2002, nonché le definizioni di cui all'articolo 2, punti 1 e 4, della direttiva 91/414/CEE.

2.  Inoltre, si intende per:

a) «buona pratica agricola» (BPA): l'impiego sicuro di prodotti fitosanitari raccomandato, autorizzato o registrato a livello nazionale, in condizioni reali, in ogni fase della produzione, del magazzinaggio, del trasporto, della distribuzione e della trasformazione di prodotti alimentari e mangimi; implica anche l'applicazione, a norma della direttiva 91/414/CEE, dei principi del controllo antiparassitario integrato in una data zona climatica nonché il ricorso a quantità minime di antiparassitari e la fissazione di LMR/LMR temporanei al livello più basso che consente di ottenere l'effetto desiderato;

b) «BPA critica»: la BPA, qualora esista più di una BPA per una combinazione di sostanza attiva/prodotto, che dà luogo al più elevato livello accettabile di residui di antiparassitari in una coltura trattata e costituisce la base per la fissazione dell'LMR;

c) «residui di antiparassitari»: i residui, inclusi le sostanze attive, i metaboliti e/o prodotti di degradazione o reazione di sostanze attive attualmente o precedentemente utilizzate in prodotti fitosanitari quali definiti nell'articolo 2, punto 1, della direttiva 91/414/CEE, che sono presenti nei o sui prodotti di cui all'allegato I del presente regolamento, compresi in particolare quelli che possono risultare da un utilizzo in campo fitosanitario, veterinario o quali biocidi;

d) «livello massimo di residui» (LMR): la concentrazione massima ammissibile di residui di antiparassitari in o su alimenti o mangimi, fissata a norma del presente regolamento e basata sulle buone pratiche agricole e sul più basso livello di esposizione dei consumatori necessario per proteggere i consumatori vulnerabili;

e) «CXL»: un LMR stabilito dalla Commissione del Codex Alimentarius;

f) «limite di determinazione» (LD): la concentrazione minima convalidata di residui che può essere quantificata e registrata nell'ambito della sorveglianza di routine con metodi di controllo convalidati;

g) «tolleranza all'importazione»: un LMR stabilito per i prodotti importati al fine di soddisfare le esigenze del commercio internazionale, nel caso in cui:

 l'utilizzo, sul prodotto in questione, della sostanza attiva contenuta in un prodotto fitosanitario non sia autorizzato nella Comunità per motivi diversi da quelli inerenti alla protezione della sanità pubblica per il prodotto specifico e l'utilizzo specifico, oppure

 risulti appropriato un livello diverso poiché il vigente LMR comunitario è stato introdotto per motivi diversi da quelli inerenti alla protezione della sanità pubblica per il prodotto specifico e l'utilizzo specifico;

h) «prova interlaboratorio»: una prova comparativa nella quale diversi laboratori effettuano analisi su campioni identici e che consente quindi di valutare la qualità delle analisi eseguite dai singoli laboratori;

i) «dose acuta di riferimento»: la quantità stimata di una sostanza in un alimento riferita al peso corporeo, che sulla base dei dati prodotti da studi appropriati e tenendo conto dei gruppi sensibili di popolazione (ad esempio bambini e nascituri) può essere ingerita per un breve arco di tempo, di norma nel corso di una giornata, senza rischi significativi per i consumatori;

j) «dose giornaliera ammissibile»: la quantità stimata di una sostanza presente in un alimento riferita al peso corporeo che, sulla base di tutte le conoscenze disponibili al momento della valutazione, può essere ingerita quotidianamente, durante l'intero periodo di vita, senza rischi significativi per i consumatori, tenendo conto dei gruppi sensibili di popolazione (ad esempio bambini e nascituri).

Articolo 4

Elenco di gruppi di prodotti ai quali si applica un LMR armonizzato

▼M4

1.  I prodotti, gruppi di prodotti e/o parti di prodotti di cui all'articolo 2, paragrafo 1, a cui si applicano gli LMR armonizzati sono definiti e contemplati nell'allegato I. Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3. L'allegato I comprende tutti i prodotti per i quali sono stati fissati LMR, nonché gli altri prodotti per i quali è appropriato applicare LMR armonizzati, in particolare tenuto conto della loro rilevanza nella dieta dei consumatori o negli scambi. I prodotti sono raggruppati in modo da consentire per quanto possibile la fissazione di LMR per gruppi di prodotti affini o apparentati.

▼B

2.  L'allegato I è per la prima volta definito entro tre mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento e riveduto ove necessario, in particolare su richiesta di uno Stato membro.

Articolo 5

Fissazione di un elenco di sostanze attive per le quali non sono necessari LMR

▼M4

1.  Le sostanze attive dei prodotti fitosanitari valutate nell'ambito della direttiva 91/414/CEE per le quali non sono necessari LMR sono definite ed elencate nell'allegato IV del presente regolamento, tenendo conto dell'utilizzazione di tali sostanze attive e di quanto disposto dall'articolo 14, paragrafo 2, lettere a), c) e d). Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4.

▼B

2.  L'allegato IV è definito per la prima volta entro dodici mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento.



CAPO II

PROCEDURA PER LE DOMANDE RELATIVE AGLI LMR



SEZIONE 1

Presentazione di domande relative agli LMR

Articolo 6

Domande

1.  Lo Stato membro che preveda di rilasciare un'autorizzazione o un'autorizzazione provvisoria per l'utilizzo di un prodotto fitosanitario, ai sensi della direttiva 91/414/CEE, valuta se, a seguito di tale utilizzo, occorra modificare un LMR vigente di cui all'allegato II o all'allegato III del presente regolamento, se sia necessario fissare un nuovo LMR o se la sostanza attiva debba essere inserita nell'allegato IV. Se necessario, chiede alla parte che sollecita l'autorizzazione di presentare una domanda a norma dell'articolo 7.

2.  Tutte le parti che dimostrano, mediante prove adeguate, un interesse legittimo per la salute, comprese le organizzazioni della società civile e i soggetti interessati per ragioni commerciali, quali fabbricanti, coltivatori, importatori e produttori dei prodotti di cui all'allegato I possono inoltre presentare una domanda ad uno Stato membro a norma dell'articolo 7.

3.  Lo Stato membro che ritiene necessario fissare, modificare o sopprimere un LMR, può anche elaborare e valutare una domanda a tal fine, a norma dell'articolo 7.

4.  Le domande relative a tolleranze all'importazione vengono presentate agli Stati membri relatori designati ai sensi della direttiva 91/414/CEE o, se non è stato designato nessuno Stato membro relatore, le domande vanno fatte agli Stati membri designati dalla Commissione secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2, del presente regolamento, su iniziativa del richiedente. Tali domande sono conformi all'articolo 7 del presente regolamento.

Articolo 7

Modalità di presentazione delle domande di LMR

1.  Nella domanda relativa ad un LMR, il richiedente deve inserire i seguenti dettagli e documenti:

a) nome e indirizzo del richiedente;

b) una presentazione del fascicolo della domanda comprendente:

i) una sintesi della domanda;

ii) le motivazioni principali;

iii) un indice della documentazione;

iv) una copia della BPA pertinente che si applica all'uso specifico di quella sostanza attiva;

c) una rassegna completa di tutte le preoccupazioni sollevate nella letteratura scientifica disponibile sul prodotto fitosanitario e/o i suoi residui;

d) i dati elencati negli allegati II e III della direttiva 91/414/CEE concernenti le prescrizioni relative ai dati per la fissazione di LMR per antiparassitari, compresi, se del caso, dati tossicologici e dati relativi ai metodi analitici abituali utilizzati nei laboratori di controllo nonché i dati relativi al metabolismo dei vegetali e degli animali.

Tuttavia, se dati pertinenti sono già pubblicamente disponibili, in particolare quando una sostanza attiva è già stata valutata a norma della direttiva 91/414/CEE o se esiste un CXL e tali dati sono stati presentati dal richiedente, uno Stato membro può utilizzare anche tali informazioni per valutare una domanda. In tal caso la relazione di valutazione deve contenere una motivazione dell'utilizzo o non utilizzo di tali dati.

2.  Ove necessario, lo Stato membro di valutazione può invitare il richiedente a presentare informazioni supplementari rispetto a quelle richieste nel paragrafo 1, entro un termine da esso fissato. In nessun caso tale periodo può essere superiore a due anni.

Articolo 8

Valutazione delle domande

1.  Lo Stato membro presso cui è introdotta, a norma dell'articolo 6, una domanda conforme all'articolo 7, trasmette tempestivamente una copia all'Autorità e alla Commissione ed elabora una relazione di valutazione senza indebito ritardo.

▼M4

2.  Le domande sono valutate secondo le pertinenti disposizioni dei principi uniformi per la valutazione e l'autorizzazione dei prodotti fitosanitari di cui all'allegato VI della direttiva 91/414/CEE o in base a principi specifici di valutazione da stabilire con un regolamento della Commissione. Tale regolamento, inteso a modificare elementi non essenziali del presente regolamento completandolo, è adottato secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3.

▼B

3.  In deroga al paragrafo 1 e previo accordo tra gli Stati membri interessati, la valutazione della domanda può essere effettuata dallo Stato membro relatore designato ai sensi della direttiva 91/414/CEE per tale sostanza attiva.

4.  Se uno Stato membro incontra difficoltà nella valutazione di una domanda o per evitare il sovrapporsi di lavori, si può decidere, secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2, quale Stato membro valuterà determinate domande.

Articolo 9

Presentazione delle domande esaminate alla Commissione e all'Autorità

1.  Dopo aver ultimato la relazione di valutazione, lo Stato membro la trasmette alla Commissione. La Commissione informa senza indugio gli Stati membri e trasmette la domanda, la relazione di valutazione e il relativo fascicolo all'Autorità.

2.  L'Autorità accusa ricevuta della domanda dandone immediatamente comunicazione scritta al richiedente, allo Stato membro di valutazione e alla Commissione. La ricevuta indica la data di ricevimento della domanda ed i documenti che l'accompagnano.



SEZIONE 2

Esame delle domande relative agli LMR da parte dell'Autorità

Articolo 10

Parere dell'Autorità sulle domande relative agli LMR

1.  L'Autorità valuta le domande e le relazioni di valutazione ed emette un parere motivato in particolare riguardo ai rischi per i consumatori, e se del caso per gli animali, legati alla fissazione, alla modifica o alla soppressione di un LMR. Tale parere comprende:

a) una valutazione dell'idoneità del metodo analitico proposto nella domanda per la sorveglianza di routine in rapporto alle finalità di controllo previste;

b) l'LD previsto per la combinazione antiparassitario/prodotto;

c) una valutazione dei rischi di superamento della dose giornaliera ammissibile o della dose acuta di riferimento a seguito della modifica dell'LMR; l'apporto dovuto ai residui nel prodotto per il quale è richiesto l'LMR, rispetto alla dose giornaliera ammissibile;

d) qualsiasi altro elemento pertinente per la valutazione dei rischi.

2.  L’Autorità trasmette il proprio parere motivato al richiedente, alla Commissione e agli Stati membri. Il parere motivato definisce chiaramente su quali basi è stata raggiunta ciascuna conclusione.

3.  L'Autorità rende pubblico il proprio parere motivato, fatto salvo l'articolo 39 del regolamento (CE) n. 178/2002.

Articolo 11

Termini per il parere dell'Autorità sulle domande relative agli LMR

1.  L'Autorità emette un parere motivato a norma dell'articolo 10 quanto prima possibile e al più tardi entro tre mesi dalla data di ricevimento di una domanda.

In casi eccezionali in cui è necessario effettuare valutazioni più dettagliate, il termine di cui al primo comma può essere prorogato a sei mesi dalla data di ricevimento di una domanda valida.

2.  Qualora l'Autorità richieda informazioni supplementari, la scadenza indicata nel paragrafo 1 è sospesa fino al momento in cui vengono fornite le informazioni richieste. Le sospensioni sono soggette all'articolo 13.

Articolo 12

Valutazione di LMR esistenti da parte dell'Autorità

1.  Dopo l'entrata in vigore del presente regolamento, entro un termine di dodici mesi dalla data dell'iscrizione di una sostanza attiva nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE, o dalla data di esclusione da quest'ultimo, l'Autorità presenta alla Commissione e agli Stati membri un parere motivato, basato in particolare sulla pertinente relazione di valutazione predisposta ai sensi della direttiva 91/414/CEE e concernente:

a) gli LMR vigenti per tale sostanza attiva stabiliti agli allegati II e III del presente regolamento;

b) la necessità di fissare nuovi LMR per tale sostanza attiva o la sua inclusione nell'allegato IV del presente regolamento;

c) i fattori specifici di trasformazione di cui all'articolo 20, paragrafo 2, del presente regolamento che possono essere necessari per tale sostanza attiva;

d) gli LMR che la Commissione può considerare di iscrivere nell'allegato II e/o nell'allegato III del presente regolamento e gli LMR che possono essere soppressi per tale sostanza attiva.

2.  Per le sostanze iscritte nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE prima dell'entrata in vigore del presente regolamento, il parere motivato di cui al paragrafo 1 del presente articolo è espresso entro 12 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

Articolo 13

Riesame amministrativo

Le decisioni o le omissioni di agire in virtù dei poteri conferiti all'Autorità dal presente regolamento possono essere riesaminate dalla Commissione di propria iniziativa o su richiesta di uno Stato membro o di qualsiasi persona direttamente e individualmente interessata.

Allo scopo è presentata una richiesta alla Commissione entro due mesi dal giorno in cui la parte interessata ha avuto conoscenza dell'atto o dell'omissione in questione.

La Commissione prende una decisione entro due mesi chiedendo all'Autorità, se del caso, di ritirare la sua decisione o di rimediare all'omissione in questione entro un periodo determinato.



SEZIONE 3

Fissazione, modifica o soppressione di LMR

Articolo 14

Decisioni riguardanti domande relative ad LMR

▼M4

1.  Al ricevimento del parere dell'Autorità e tenendo conto di tale parere, la Commissione prepara senza indugio e al più tardi entro tre mesi uno dei seguenti atti:

a) un regolamento concernente la fissazione, la modifica o la soppressione di un LMR. Tale regolamento, inteso a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, è adottato secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4. Per motivi imperativi d'urgenza, la Commissione può avvalersi della procedura d'urgenza di cui all'articolo 45, paragrafo 5, per assicurare un elevato livello di protezione dei consumatori;

b) una decisione che respinga la domanda, da adottare secondo la procedura di regolamentazione di cui all'articolo 45, paragrafo 2.

▼B

2.  Con riguardo agli atti di cui al paragrafo 1 si deve tener conto:

a) delle conoscenze scientifiche e tecniche disponibili;

b) dell'eventuale presenza di residui di antiparassitari provenienti da fonti diverse da utilizzazioni correnti di sostanze attive nei prodotti fitosanitari e dei loro effetti cumulativi e sinergici conosciuti, quando sono disponibili metodi per valutare tali effetti;

c) dei risultati di una valutazione dei rischi potenziali per i consumatori che assumono quantità elevate del prodotto e che presentano elevata vulnerabilità e, se del caso, per gli animali;

d) dei risultati di eventuali valutazioni e decisioni di modificare le utilizzazioni di prodotti fitosanitari;

e) di un CXL o di una BPA applicata in un paese terzo per l'utilizzo autorizzato di una sostanza attiva in tale paese;

f) di altri fattori legittimi pertinenti con la materia considerata.

3.  La Commissione può chiedere in qualsiasi momento informazioni supplementari al richiedente o all'Autorità. La Commissione mette a disposizione degli Stati membri e dell'Autorità tutte le informazioni supplementari ricevute.

Articolo 15

Iscrizione di nuovi LMR o di LMR modificati negli allegati II e III

1.  Il regolamento di cui all'articolo 14, paragrafo 1:

a) stabilisce LMR nuovi o modificati e li iscrive nell'allegato II del presente regolamento, se le sostanze attive figurano nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE; oppure

b) se le sostanze attive non figurano nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE e se non figurano nell'allegato II del presente regolamento, stabilisce o modifica LMR provvisori e li iscrive nell'allegato III del presente regolamento; oppure

c) nei casi menzionati all'articolo 16, stabilisce LMR provvisori e li iscrive nell'allegato III del presente regolamento.

▼M4

2.  Laddove un LMR provvisorio sia stabilito come previsto al paragrafo 1, lettera b), esso è soppresso dall'allegato III mediante un regolamento un anno dopo la data dell'iscrizione nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE della sostanza attiva in questione o della sua esclusione. Tale regolamento inteso a modificare elementi non essenziali del presente regolamento è adottato secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4. Per motivi imperativi d'urgenza la Commissione può avvalersi della procedura d'urgenza di cui all'articolo 45, paragrafo 5, per assicurare un elevato livello di protezione dei consumatori.

Tuttavia, qualora uno o più Stati membri lo richiedano, l'LMR provvisorio può essere mantenuto per un anno supplementare, in attesa della conferma che sono stati intrapresi gli studi scientifici necessari a sostegno di una domanda per la fissazione di un LMR. Qualora sia presentata tale conferma, l'LMR provvisorio è prorogato per altri due anni, a condizione che non siano stati individuati problemi di sicurezza inaccettabili per i consumatori.

▼B

Articolo 16

Procedura per la fissazione di LMR provvisori in circostanze specifiche

1.  Il regolamento di cui all'articolo 14, paragrafo 1, può anche stabilire un LMR provvisorio da inserire nell'allegato III nelle seguenti circostanze:

a) in casi eccezionali, in particolare nel caso in cui residui di antiparassitari possano derivare da contaminazione ambientale o di altro tipo o dall'utilizzazione di prodotti fitosanitari a norma dell'articolo 8, paragrafo 4, della direttiva 91/414/CEE; oppure

b) nel caso in cui i prodotti considerati costituiscano componenti secondari della dieta dei consumatori e non costituiscano una componente rilevante della dieta dei pertinenti sottogruppi e, se del caso, degli animali; oppure,

c) per il miele; oppure

d) per gli infusi di erbe; oppure

e) nel caso in cui gli usi essenziali di prodotti fitosanitari siano stati riconosciuti mediante una decisione di non inserire una sostanza attiva nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE o di sopprimerla dallo stesso; oppure

f) nel caso in cui nuovi prodotti, gruppi di prodotti e/o parti di prodotti siano stati inclusi nell'allegato I, e uno o più Stati membri lo richiedano, al fine di consentire lo svolgimento e la valutazione di studi scientifici a sostegno di un LMR, a condizione che non siano stati rilevati rischi inaccettabili per la sicurezza dei consumatori.

2.  L'iscrizione di LMR provvisori a norma del paragrafo 1 è effettuata tenendo conto del parere dell'Autorità, dei dati di monitoraggio e di una valutazione che consenta di escludere rischi inaccettabili per i consumatori e per gli animali.

La validità degli LMR provvisori di cui al paragrafo 1, lettere a), b), c) e d), viene riesaminata almeno ogni dieci anni e, se necessario, tali LMR vengono modificati o all'occorrenza soppressi.

Gli LMR di cui al paragrafo 1, lettera e), vengono riesaminati alla scadenza del periodo per il quale l'uso essenziale è stato autorizzato. Gli LMR di cui al paragrafo 1, lettera f), vengono riesaminati dopo il completamento e la valutazione degli studi scientifici, ma entro quattro anni dalla loro inclusione nell'allegato III.

Articolo 17

Modifiche di LMR a seguito di revoca di autorizzazioni di prodotti fitosanitari

Le modifiche degli allegati II o III necessarie per sopprimere un LMR a seguito della revoca di un'autorizzazione esistente per un prodotto fitosanitario possono essere adottate senza richiedere il parere dell'autorità.



CAPO III

LMR APPLICABILI A PRODOTTI DI ORIGINE VEGETALE E ANIMALE

▼M4

Articolo 18

Rispetto degli LMR

1.  A partire dal momento in cui sono immessi sul mercato come alimenti o mangimi o somministrati ad animali, i prodotti di cui all'allegato I non devono contenere alcun residuo di antiparassitari il cui tenore superi:

a) gli LMR stabiliti per tali prodotti negli allegati II e III;

b) 0,01 mg/kg per i prodotti per i quali non siano stati fissati LMR specifici negli allegati II o III, o per le sostanze attive non elencate nell'allegato IV a meno che per una sostanza attiva non siano fissati valori di base diversi tenendo conto dei consueti metodi analitici a disposizione. Tali valori di base sono elencati nell'allegato V. Tali misure intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4. Per motivi imperativi d'urgenza, la Commissione può avvalersi della procedura d'urgenza di cui all'articolo 45, paragrafo 5, per assicurare un elevato livello di protezione dei consumatori.

2.  Nel loro territorio gli Stati membri non possono vietare od ostacolare l'immissione in commercio o la somministrazione ad animali destinati alla produzione alimentare dei prodotti di cui all'allegato I a motivo della presenza di residui di antiparassitari, a condizione che:

a) detti prodotti siano conformi al paragrafo 1 e all'articolo 20; oppure che

b) la sostanza attiva sia elencata nell'allegato IV.

3.  In deroga al paragrafo 1, gli Stati membri possono autorizzare, in seguito ad un trattamento successivo alla raccolta con un fumigante sul loro territorio, livelli di residui per una sostanza attiva che superano i limiti specificati negli allegati II e III per un prodotto di cui all'allegato I, quando tali combinazioni di sostanza attiva e prodotto sono elencate nell'allegato VII, purché:

a) tali prodotti non siano destinati al consumo immediato;

b) si effettuino adeguati controlli per garantire che tali prodotti non possano essere messi a disposizione degli utenti o dei consumatori finali, se sono forniti direttamente a questi ultimi, finché i residui non superino più i livelli massimi precisati negli allegati II o III;

c) gli altri Stati membri e la Commissione siano stati informati circa le misure adottate.

Le misure intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento e che definiscono le combinazioni di sostanza attiva e prodotto elencate nell'allegato VII sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3.

4.  In circostanze eccezionali e, in particolare, in seguito all'uso di prodotti fitosanitari a norma dell'articolo 8, paragrafo 4, della direttiva 91/414/CEE o in ottemperanza ad obblighi previsti dalla direttiva 2000/29/CE ( 3 ), uno Stato membro può autorizzare, nel proprio territorio, l'immissione in commercio e/o la somministrazione ad animali di alimenti o mangimi trattati non conformi al paragrafo 1, a condizione che tali alimenti o mangimi non rappresentino un rischio inaccettabile. Tali autorizzazioni sono immediatamente notificate agli altri Stati membri, alla Commissione e all'Autorità, unitamente ad un'opportuna valutazione del rischio, affinché siano tempestivamente esaminate ai fini della fissazione di un LMR provvisorio per un periodo determinato o dell'adozione di qualsiasi altra misura necessaria in relazione a tali prodotti. Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento completandolo, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4. Per motivi imperativi d'urgenza, la Commissione può avvalersi della procedura d'urgenza di cui all'articolo 45, paragrafo 5, per assicurare un elevato livello di protezione dei consumatori.

▼B

Articolo 19

Divieto concernente i prodotti trasformati e/o compositi

È vietato trasformare e/o miscelare a fini di diluizione con i medesimi o con altri prodotti, i prodotti di cui all'allegato I che non siano conformi all'articolo 18, paragrafo 1, o all'articolo 20 allo scopo di immetterli in commercio come alimenti o mangimi o somministrarli ad animali.

Articolo 20

LMR applicabili a prodotti trasformati e/o compositi

1.  Nel caso di prodotti alimentari o mangimi trasformati e/o compositi per i quali non siano stati fissati LMR negli allegati II e III, si applicano gli LMR stabiliti all'articolo 18, paragrafo 1, per il prodotto pertinente di cui all'allegato I, tenendo conto delle variazioni del tenore di residui di antiparassitari, conseguenti alla trasformazione e/o alla miscela.

▼M4

2.  Fattori specifici di concentrazione o di diluizione per talune operazioni di trasformazione e/o miscela ovvero per determinati prodotti trasformati e/o compositi possono essere iscritti nell'elenco di cui all'allegato VI. Tale misura, intesa a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, è adottata secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3.

▼B



CAPO IV

DISPOSIZIONI SPECIALI RELATIVE ALL'INCORPORAZIONE NEL PRESENTE REGOLAMENTO DEGLI LMR ESISTENTI

Articolo 21

Prima fissazione di LMR

▼M4

1.  Gli LMR per i prodotti di cui all'allegato I sono dapprima fissati ed iscritti nell'allegato II, integrando gli LMR previsti dalle direttive 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE, tenendo conto dei criteri elencati all'articolo 14, paragrafo 2, del presente regolamento. Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3.

▼B

2.  L'allegato II è fissato entro dodici mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento.

Articolo 22

Prima fissazione di LMR provvisori

▼M4

1.  Gli LMR provvisori applicabili alle sostanze attive per le quali non è stata ancora adottata una decisione sull'iscrizione o meno nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE sono dapprima stabiliti ed inseriti nell'allegato III del presente regolamento, tranne se sono già elencati nell'allegato II, tenendo conto delle informazioni trasmesse dagli Stati membri, se del caso del parere motivato di cui all'articolo 24, dei fattori di cui all'articolo 14, paragrafo 2, e degli LMR seguenti:

a) LMR che figurano ancora nell'allegato alla direttiva 76/895/CEE; e

b) LMR nazionali non ancora armonizzati.

Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3.

▼B

2.  L'allegato III sarà fissato entro dodici mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento, ai sensi degli articoli 23, 24 e 25.

Articolo 23

Informazioni da trasmettere a cura degli Stati membri sugli LMR nazionali

Se una sostanza attiva non è ancora iscritta nell'allegato I della direttiva 91/414/CEE e se uno Stato membro ha fissato, entro la data dell'entrata in vigore dell'allegato I del presente regolamento, un LMR nazionale per quella sostanza attiva per un prodotto di cui all'allegato I del presente regolamento, o ha deciso che nessun LMR è richiesto per tale sostanza attiva, lo Stato membro interessato notifica alla Commissione secondo modalità ed entro una data da stabilire secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2, l'LMR nazionale, o il fatto che non si richiede alcun LMR per una sostanza attiva, e se del caso e su richiesta della Commissione:

a) la BPA;

b) laddove nello Stato membro si applichi la BPA critica e se disponibili i dati sintetici ottenuti da sperimentazioni controllate e/o i dati di monitoraggio;

c) la dose giornaliera ammissibile ed eventualmente la dose acuta di riferimento utilizzate per la valutazione dei rischi effettuata a livello nazionale, nonché i risultati di tale valutazione.

Articolo 24

Parere dell'Autorità sui dati relativi agli LMR nazionali

1.  L'Autorità fornisce un parere motivato alla Commissione sui rischi potenziali per la salute dei consumatori derivanti da:

a) LMR provvisori che possono essere iscritti nell'allegato III;

b) sostanze attive che possono essere iscritte nell'allegato IV.

2.  Nell'elaborare il parere motivato di cui al paragrafo 1, l'Autorità tiene conto delle conoscenze tecniche e scientifiche disponibili e, in particolare delle informazioni da trasmettere a cura degli Stati membri ai sensi dell'articolo 23.

Articolo 25

Fissazione di LMR provvisori

Tenendo conto del parere dell'Autorità, se necessario, LMR provvisori applicabili alle sostanze attive di cui all'articolo 23 possono essere fissati e iscritti nell'allegato III, a norma dell'articolo 22, paragrafo 1, o, se del caso, la sostanza attiva può essere inserita nell'allegato IV, a norma dell'articolo 5, paragrafo 1. Gli LMR temporanei sono fissati al livello più basso possibile in tutti gli Stati membri, sulla base delle buone pratiche agricole.



CAPO V

CONTROLLI UFFICIALI, RELAZIONI E SANZIONI



SEZIONE 1

Controlli ufficiali degli LMR

Articolo 26

Controlli ufficiali

1.  Fatta salva la direttiva 96/23/CE ( 4 ), gli Stati membri eseguono controlli ufficiali sui residui di antiparassitari ai fini dell'osservanza del presente regolamento, ai sensi delle pertinenti disposizioni della legislazione comunitaria relativa ai controlli ufficiali per alimenti e mangimi.

2.  Tali controlli consistono, in particolare, nel prelievo di campioni, nella loro conseguente analisi e nell'individuazione degli eventuali antiparassitari presenti e dei loro rispettivi livelli di residui. I controlli in questione sono condotti anche presso i punti di distribuzione ai consumatori.

Articolo 27

Campionamento

1.  Ciascuno Stato membro preleva un numero e una serie sufficiente di campioni, affinché i risultati ottenuti siano rappresentativi del mercato, tenendo conto dei risultati dei precedenti programmi di controllo. Tale prelievo di campioni è effettuato il più vicino possibile al luogo di distribuzione, per consentire di adottare qualsiasi conseguente misura esecutiva.

▼M4

2.  Le misure intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, completandolo, e che determinano i metodi di prelievo dei campioni necessari per attuare tali controlli dei residui di antiparassitari in prodotti diversi da quelli previsti dalla direttiva 2002/63/CE ( 5 ) sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3, del presente regolamento.

▼B

Articolo 28

Metodi di analisi

1.  I metodi di analisi dei residui di antiparassitari devono essere conformi ai criteri stabiliti dalle pertinenti disposizioni della legislazione comunitaria relativa ai controlli ufficiali per alimenti e mangimi.

2.  Gli orientamenti tecnici relativi ai criteri specifici di convalida e alle procedure di controllo della qualità per quanto riguarda i metodi di analisi per la determinazione dei residui di antiparassitari possono essere adottati secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2.

3.  Tutti i laboratori incaricati dell'analisi dei campioni ai fini dei controlli ufficiali sui residui di antiparassitari partecipano alle prove interlaboratorio comunitarie per i residui di antiparassitari ed organizzate dalla Commissione.



SEZIONE 2

Programma comunitario di controllo

Articolo 29

Programma comunitario di controllo

1.  La Commissione elabora un programma comunitario coordinato di controllo pluriennale che specifica i campioni da inserire nei programmi nazionali di controllo e tiene conto dei problemi riscontrati in relazione all'osservanza degli LMR stabiliti nel presente regolamento, allo scopo di valutare l'esposizione dei consumatori e l'applicazione dell'attuale legislazione.

2.  Il programma comunitario di controllo è adottato e aggiornato ogni anno secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2. Il progetto di programma comunitario di controllo è presentato al comitato di cui all'articolo 45, paragrafo 1, almeno sei mesi prima della fine di ogni anno civile.



SEZIONE 3

Programmi nazionali di controllo

Articolo 30

Programmi nazionali di controllo dei residui di antiparassitari

1.  Gli Stati membri stabiliscono programmi nazionali pluriennali di controllo dei residui di antiparassitari. Essi aggiornano ogni anno il loro programma pluriennale.

I programmi sono basati sul rischio e volti in particolare a valutare l'esposizione dei consumatori e l'osservanza della legislazione in vigore. In essi devono essere specificati almeno i seguenti elementi:

a) i prodotti da sottoporre a campionamento;

b) il numero di campioni da prelevare e di analisi da effettuare;

c) gli antiparassitari da analizzare;

d) i criteri applicati ai fini dell'elaborazione dei programmi, tra cui, in particolare,

i) le combinazioni antiparassitario/prodotto da selezionare;

ii) il numero di campioni prelevati, rispettivamente, per i prodotti della produzione nazionali e per quelli esteri;

iii) il consumo dei prodotti, rispetto alla dieta alimentare nazionale;

iv) il programma di controllo comunitario; e

v) i risultati dei precedenti programmi di controllo.

2.  Gli Stati membri presentano alla Commissione e all'Autorità i programmi nazionali aggiornati di controllo dei residui di antiparassitari, di cui al paragrafo 1, almeno tre mesi prima della fine di ogni anno civile.

3.  Gli Stati membri partecipano al programma comunitario di controllo di cui all'articolo 29. Essi pubblicano su Internet, su base annuale, tutti i risultati della sorveglianza nazionale sui residui. Qualora gli LMR vengano superati, gli Stati membri possono rendere noti i nomi dei dettaglianti, dei distributori o dei produttori interessati.



SEZIONE 4

Informazioni trasmesse dagli Stati membri e relazione annuale

Articolo 31

Informazioni trasmesse dagli Stati membri

1.  Ogni Stato membro trasmette alla Commissione, all'Autorità e agli altri Stati membri, entro il 31 agosto di ogni anno, le seguenti informazioni relative al precedente anno civile:

a) i risultati dei controlli ufficiali di cui all'articolo 26, paragrafo 1;

b) gli LD applicati nell'ambito dei programmi nazionali di controllo di cui all'articolo 30 e del programma comunitario di controllo di cui all'articolo 29;

c) informazioni riguardanti la partecipazione dei laboratori di analisi della Comunità alle prove interlaboratorio comunitarie di cui all'articolo 28, paragrafo 3, e ad altre prove interlaboratorio pertinenti per le combinazioni antiparassitario/prodotti definite per campionamento nell'ambito dei programmi nazionali di controllo;

d) informazioni relative allo status di accreditamento dei laboratori di analisi che effettuano i controlli di cui alla lettera a);

e) ove consentito dalle legislazioni nazionali, dettagli sulle misure di attuazione adottate.

2.  Le misure di attuazione relative alla presentazione di informazioni da parte degli Stati membri possono essere adottate secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2, previa consultazione dell'Autorità.

Articolo 32

Relazione annuale sui residui di antiparassitari

1.  Sulla base delle informazioni fornite dagli Stati membri a norma dell'articolo 31, paragrafo 1, l'Autorità elabora una relazione annuale sui residui di antiparassitari.

2.  L'Autorità include nella relazione annuale informazioni riguardanti almeno quanto segue:

a) un'analisi dei risultati dei controlli di cui all'articolo 26, paragrafo 2;

b) un'esposizione dei motivi che possono aver portato al superamento degli LMR, corredata di tutte le pertinenti osservazioni riguardanti le opzioni di gestione del rischio;

c) un'analisi dei rischi cronici e acuti per la salute dei consumatori dovuti ai residui di antiparassitari;

d) una valutazione dell'esposizione dei consumatori ai residui di antiparassitari, basata sulle informazioni fornite alla lettera a) e su ogni altra pertinente informazione disponibile, incluse le relazioni presentate ai sensi della direttiva 96/23/CE.

3.  Se uno Stato membro non ha fornito le informazioni di cui all'articolo 31, nell'elaborare la relazione annuale l'Autorità può ignorare le informazioni relative a tale Stato membro.

4.  Il modello della relazione annuale può essere deciso secondo la procedura di cui all'articolo 45, paragrafo 2.

5.  L'Autorità presenta la relazione annuale alla Commissione entro l'ultimo giorno di febbraio di ogni anno.

6.  La relazione annuale può includere un parere sugli antiparassitari da includere nei futuri programmi.

7.  L'Autorità rende pubblica la relazione annuale nonché le eventuali osservazioni espresse dalla Commissione o dagli Stati membri.

Articolo 33

Presentazione della relazione annuale sui residui di antiparassitari al comitato

La Commissione presenta senza indugio la relazione annuale sui residui di antiparassitari al comitato di cui all'articolo 45, paragrafo 1, che la esamina e formula raccomandazioni sulle misure eventualmente necessarie in caso di notifica di superamento degli LMR stabiliti negli allegati II e III.



SEZIONE 5

Sanzioni

Articolo 34

Sanzioni

Gli Stati membri stabiliscono le norme relative alle sanzioni comminabili nei casi di violazioni delle disposizioni del presente regolamento e adottano tutte le misure necessarie per la loro applicazione. Le sanzioni devono essere effettive, proporzionate e dissuasive.

Gli Stati membri notificano senza indugio alla Commissione tali norme nonché le relative modifiche.



CAPO VI

MISURE DI EMERGENZA

Articolo 35

Misure di emergenza

Se da nuove informazioni o dal riesame delle informazioni esistenti risulta che taluni residui di antiparassitari o taluni LMR disciplinati dal presente regolamento possono nuocere alla salute umana e degli animali e richiedere quindi l'adozione di misure immediate, si applicano gli articoli 53 e 54 del regolamento (CE) n. 178/2002. Nel caso dei prodotti freschi il limite di tempo a disposizione della Commissione per prendere la sua decisione è ridotto a sette giorni.

▼M60 —————

▼B



CAPO VIII

COORDINAMENTO DELLE DOMANDE RELATIVE AGLI LMR

Articolo 38

Designazione delle autorità nazionali

Ogni Stato membro designa una o più autorità nazionali incaricate di coordinare la cooperazione con la Commissione, l'Autorità, gli altri Stati membri, i fabbricanti, i produttori e i coltivatori ai fini del presente regolamento. Qualora uno Stato membro designi più di un'autorità, esso indica quale delle autorità designate svolge la funzione di punto di contatto.

Le autorità nazionali possono delegare mansioni ad altri organi.

Gli Stati membri comunicano alla Commissione e all'Autorità i nomi e gli indirizzi delle autorità nazionali designate.

Articolo 39

Coordinamento da parte dell'Autorità delle informazioni relative agli LMR

L'Autorità:

a) effettua il coordinamento con lo Stato membro relatore designato per una sostanza attiva, ai sensi della direttiva 91/414/CEE;

b) effettua il coordinamento con gli Stati membri e la Commissione per quanto riguarda gli LMR, in particolare allo scopo di soddisfare i requisiti dell'articolo 41.

Articolo 40

Informazioni da presentare a cura degli Stati membri

Gli Stati membri presentano all'Autorità, su sua richiesta, tutte le informazioni disponibili necessarie per valutare la sicurezza di un LMR.

Articolo 41

Banca dati dell'Autorità sugli LMR

Fatte salve le pertinenti disposizioni comunitarie e degli Stati membri sull'accesso ai documenti, l'Autorità crea e gestisce una banca dati, accessibile alla Commissione e alle autorità competenti degli Stati membri, contenente le informazioni scientifiche e le BPA relative agli LMR, alle sostanze attive e ai fattori di trasformazione di cui agli allegati II, III, IV e VII. Tale banca dati contiene, in particolare, le valutazioni dell'assunzione con la dieta alimentare, i fattori di trasformazione e i parametri tossicologici.

Articolo 42

Stati membri e tasse

1.  Gli Stati membri possono recuperare i costi del lavoro connesso con la fissazione, la modifica o la soppressione degli LMR o con qualsiasi altro lavoro derivante dagli obblighi previsti dal presente regolamento, tramite una tassa o un onere.

2.  Gli Stati membri provvedono a che la tassa o l'onere di cui al paragrafo 1:

a) siano fissati in modo trasparente; e

b) corrispondano al costo effettivo del lavoro svolto.

Essi possono includere una tabella di oneri fissi basata sui costi medi relativi al lavoro di cui al paragrafo 1.



CAPO IX

ATTUAZIONE

Articolo 43

Parere scientifico dell'Autorità

La Commissione o gli Stati membri possono chiedere all'Autorità un parere scientifico su qualsiasi misura in materia di valutazione dei rischi ai sensi del presente regolamento. La Commissione può specificare il termine per l'emissione di tale parere.

Articolo 44

Procedura per l'adozione dei pareri dell'Autorità

1.  Quando i pareri espressi dall'Autorità a norma del presente regolamento richiedono solo un'attività scientifica o tecnica che comporta l'applicazione di principi scientifici o tecnici consolidati essi possono essere espressi dall'Autorità, salvo obiezione da parte della Commissione o di uno Stato membro, senza consultare il comitato scientifico o i gruppi di esperti scientifici di cui all'articolo 28 del regolamento (CE) n. 178/2002.

2.  Le regole di applicazione ai sensi dell'articolo 29, paragrafo 6, lettera a), del regolamento (CE) n. 178/2002 specificano i casi in cui si applica il succitato paragrafo 1.

▼M4

Articolo 45

Procedura di comitato

1.  La Commissione è assistita dal comitato permanente per la catena alimentare e la salute degli animali, istituito dall'articolo 58 del regolamento (CE) n. 178/2002.

2.  Nei casi in cui è fatto riferimento al presente paragrafo, si applicano gli articoli 5 e 7 della decisione 1999/468/CE, tenendo conto delle disposizioni dell’articolo 8 della stessa.

Il periodo di cui all'articolo 5, paragrafo 6, della decisione 1999/468/CE è fissato a tre mesi.

3.  Nei casi in cui è fatto riferimento al presente paragrafo, si applicano l’articolo 5 bis, paragrafi da 1 a 4, e l'articolo 7 della decisione 1999/468/CE, tenendo conto delle disposizioni dell'articolo 8 della stessa.

4.  Nei casi in cui è fatto riferimento al presente paragrafo, si applicano l’articolo 5 bis, paragrafi da 1 a 4, e paragrafo 5, lettera b), e l'articolo 7 della decisione 1999/468/CE, tenendo conto delle disposizioni dell'articolo 8 della stessa.

I termini di cui all’articolo 5 bis, paragrafo 3, lettera c), e paragrafo 4, lettere b) ed e), della decisione 1999/468/CE sono fissati rispettivamente a due mesi, un mese e due mesi.

5.  Nei casi in cui è fatto riferimento al presente paragrafo, si applicano l’articolo 5 bis, paragrafi 1, 2, 4 e 6, e l'articolo 7 della decisione 1999/468/CE, tenendo conto delle disposizioni dell'articolo 8 della stessa.

Articolo 46

Misure di attuazione

1.  Le misure di attuazione intese a garantire un'applicazione uniforme del presente regolamento, i documenti orientativi tecnici per agevolare la sua applicazione e le norme dettagliate concernenti i dati scientifici necessari per la fissazione degli LMR sono adottati o modificati secondo la procedura di regolamentazione di cui all'articolo 45, paragrafo 2, tenendo conto, se del caso, del parere dell'Autorità.

2.  Le misure intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento, concernenti la fissazione o la modifica delle date di cui all'articolo 23, all'articolo 29, paragrafo 2, all'articolo 30, paragrafo 2, all'articolo 31, paragrafo 1, e all'articolo 32, paragrafo 5, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 3, tenendo conto, se del caso, del parere dellAutorità.

▼B

Articolo 47

Relazione sull'attuazione del presente regolamento

Entro dieci anni dall'entrata in vigore del presente regolamento, la Commissione trasmette al Parlamento europeo e al Consiglio una relazione sull'attuazione del medesimo, corredata delle opportune proposte.



CAPO X

DISPOSIZIONI FINALI

Articolo 48

Abrogazione e adeguamento della legislazione

1.  Le direttive 76/895/CEE, 86/362/CEE, 86/363/CEE e 90/642/CEE sono abrogate a decorrere dalla data di cui all'articolo 50, secondo comma.

2.  Nella direttiva 91/414/CEE, articolo 4, paragrafo 1, la lettera f) è sostituita dal seguente testo:

«f) ove opportuno, i livelli massimi di residui (LMR) per i prodotti agricoli interessati dall'uso di cui all'autorizzazione sono fissati o modificati a norma del regolamento (CE) n. 396/2004 ( *1 ).

▼M4

Articolo 49

Misure transitorie

1.  I requisiti di cui al capo III non si applicano a prodotti legalmente fabbricati o importati nella Comunità prima della data di cui all'articolo 50, secondo comma.

Tuttavia, al fine di garantire un livello elevato di protezione dei consumatori, possono essere adottate misure appropriate relative a tali prodotti. Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento completandolo, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 5.

2.  È possibile adottare ulteriori misure transitorie per l'applicazione di taluni LMR previsti agli articoli 15, 16, 21, 22 e 25, qualora ciò sia necessario per consentire condizioni normali di commercializzazione, trasformazione e consumo dei prodotti. Tali misure, intese a modificare elementi non essenziali del presente regolamento completandolo, sono adottate secondo la procedura di regolamentazione con controllo di cui all'articolo 45, paragrafo 4, fermo restando l'obbligo di garantire un livello elevato di protezione dei consumatori.

▼B

Articolo 50

Entrata in vigore

Il presente regolamento entra in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea.

I capi II, III e V si applicano a decorrere da sei mesi dalla pubblicazione dell'ultimo dei regolamenti che stabiliscono gli allegati I, II, III e IV.

Il presente regolamento è obbligatorio in tutti i suoi elementi e direttamente applicabile in ciascuno degli Stati membri.

▼M128




ALLEGATO I

PARTE A

Prodotti di origine vegetale e animale di cui all'articolo 2, paragrafo 1, ai quali si applicano gli LMR



Numero di codice

Categoria

Gruppo

Prodotto principale del gruppo o del sottogruppo (1)

Nomi scientifici

Parte del prodotto alla quale si applicano gli LMR

Sottogruppo

(1)

(2)

(3)

(4)

(5)

(6)

0100000

FRUTTA FRESCA O CONGELATA; FRUTTA A GUSCIO

 

 

 

 

0110000

 

Agrumi

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0110010

 

 

Pompelmi

Citrus paradisi

 

0110020

 

 

Arance dolci

Citrus sinensis

 

0110030

 

 

Limoni

Citrus limon

 

0110040

 

 

Limette/lime

Citrus aurantifolia

 

0110050

 

 

Mandarini

Citrus reticulata; sin: Citrus deliciosa

 

0110990

 

 

Altri (2)

 

 

0120000

 

Frutta a guscio

 

 

Prodotto intero, previa sgusciatura (eccetto castagne e marroni)

0120010

 

 

Mandorle dolci

Amygdalus communis; sin: Prunus dulcis

 

0120020

 

 

Noci del Brasile

Bertholletia excelsa

 

0120030

 

 

Noci di anacardi

Anacardium occidentale

 

0120040

 

 

Castagne e marroni

Castanea crenata

Prodotto intero, con guscio

Castanea dentata

Castanea mollissima

Castanea sativa

0120050

 

 

Noci di cocco

Cocos nucifera

 

0120060

 

 

Nocciole

Corylus avellana

 

0120070

 

 

Noci del Queensland

Macadamia ternifolia; sin: Macadamia integrifolia

 

Macadamia tetraphylla

0120080

 

 

Noci di pecàn

Carya illinoinensis

 

0120090

 

 

Pinoli

Pinus pinea

 

0120100

 

 

Pistacchi

Pistacia vera

 

0120110

 

 

Noci comuni

Juglans nigra

 

Juglans regia

 

0120990

 

 

Altri (2)

 

 

0130000

 

Pomacee

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0130010

 

 

Mele

Malus domestica

 

0130020

 

 

Pere

Pyrus communis

 

0130030

 

 

Cotogne

Cydonia oblonga

 

0130040

 

 

Nespole

Mespilus germanica

 

0130050

 

 

Nespole del Giappone

Eriobotrya japonica

 

0130990

 

 

Altri (2)

 

 

0140000

 

Drupacee

 

 

Prodotto intero, sprevia rimozione del peduncolo

0140010

 

 

Albicocche

Armeniaca vulgaris; sin: Prunus armeniaca

 

0140020

 

 

Ciliege (dolci)

Cerasus avium; sin: Prunus avium

 

0140030

 

 

Pesche

Persica vulgaris; sin: Prunus persica

 

0140040

 

 

Prugne

Prunus domestica

 

0140990

 

 

Altri (2)

 

 

0150000

 

Bacche e piccola frutta

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di opercolo, capsula ed eventuale peduncolo (eccetto il ribes)

0151000

 

a)  Uve

 

 

 

0151010

 

 

Uve da tavola

Vitis vinifera

 

0151020

 

 

Uve da vino

Vitis vinifera

 

0152000

 

b)  Fragole

 

Fragaria x ananassa

 

0153000

 

c)  Frutti di piante arbustive

 

 

 

0153010

 

 

More di rovo

Rubus sect. Rubus

 

0153020

 

 

More selvatiche

Rubus caesius

 

0153030

 

 

Lamponi (rossi e gialli)

Rubus idaeus

 

0153990

 

 

Altri (2)

 

 

0154000

 

d)  Altra piccola frutta e bacche

 

 

 

0154010

 

 

Mirtilli

Vaccinium angustifolium

 

Vaccinium corymbosum

Vaccinium formosum

Vaccinium virgatum

0154020

 

 

Mirtilli giganti americani

Vaccinium macrocarpon

 

0154030

 

 

Ribes a grappoli (nero, rosso e bianco)

Ribes nigrum

Frutti col peduncolo

Ribes rubrum

0154040

 

 

Uva spina/grossularia (verde, rossa e gialla)

Ribes uva-crispa

 

0154050

 

 

Rosa canina (cinorrodonti)

Rosa canina

 

Rosa majalis

Rosa rugosa

0154060

 

 

More di gelso (nero e bianco)

Morus alba

 

Morus nigra

0154070

 

 

Azzeruoli

Crataegus azarolus

 

0154080

 

 

Bacche di sambuco

Sambucus nigra

 

0154990

 

 

Altri (2)

 

 

0160000

 

Frutta varia con

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo (eccetto l'ananas)

0161000

 

a)  Frutta con buccia commestibile

 

 

 

0161010

 

 

Datteri

Phoenix dactylifera

 

0161020

 

 

Fichi

Ficus carica

 

0161030

 

 

Olive da tavola

Olea europaea

 

0161040

 

 

Kumquat

Fortunella japonica

 

Fortunella margarita

0161050

 

 

Carambole

Averrhoa carambola

 

0161060

 

 

Cachi

Diospyros kaki

 

0161070

 

 

Jambul/jambolan

Syzygium cuminii

 

0161990

 

 

Altri (2)

 

 

0162000

 

b)  Frutti piccoli con buccia non commestibile

 

 

 

0162010

 

 

Kiwi (verdi, rossi, gialli)

Actinidia deliciosa

 

Actinidia chinensis

0162020

 

 

Litci

Litchi chinensis

 

0162030

 

 

Frutti della passione/maracuja

Passiflora edulis; sin: Passiflora laurifolia

 

0162040

 

 

Fichi d'India/fichi di cactus

Opuntia ficus-indica

 

0162050

 

 

Melastelle/cainette

Chrysophyllum cainito

 

0162060

 

 

Cachi di Virginia

Diospyros virginiana

 

0162990

 

 

Altri (2)

 

 

0163000

 

c)  Frutti grandi con buccia non commestibile

 

 

 

0163010

 

 

Avocado

Persea americana

 

0163020

 

 

Banane

Musa acuminata

 

Musa balbisiana

Musa acuminata x Musa balbisiana

0163030

 

 

Manghi

Mangifera indica

 

0163040

 

 

Papaie

Carica papaya

 

0163050

 

 

Melograni

Punica granatum

 

0163060

 

 

Cerimolia/cherimolia

Annona cherimola

 

0163070

 

 

Guaiave/guave

Psidium guajava

 

0163080

 

 

Ananas

Ananas comosus

Prodotto intero, senza corona

0163090

 

 

Frutti dell'albero del pane

Artocarpus altilis

 

0163100

 

 

Durian

Durio zibethinus

 

0163110

 

 

Anona/graviola/guanabana

Annona muricata

 

0163990

 

 

Altri (2)

 

 

0200000

ORTAGGI FRESCHI O CONGELATI

 

 

 

 

0210000

 

Ortaggi a radice e tubero

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di cime e detriti terrosi

0211000

 

a)  Patate

 

Solanum tuberosum subsp. tuberosum

 

0212000

 

b)  Ortaggi a radice e tubero tropicali

 

 

 

0212010

 

 

Radici di cassava/manioca

Manihot esculenta

 

0212020

 

 

Patate dolci

Ipomoea batatas

 

0212030

 

 

Ignami

Dioscorea spp.

 

0212040

 

 

Maranta/arrow root

Maranta arundinacea

 

0212990

 

 

Altri (2)

 

 

0213000

 

c)  Altri ortaggi a radice e tubero, eccetto le barbabietole da zucchero

 

 

 

0213010

 

 

Bietole

Beta vulgaris var. vulgaris

 

0213020

 

 

Carote

Daucus carota subsp. sativus

 

0213030

 

 

Sedano rapa

Apium graveolens var. rapaceum

 

0213040

 

 

Barbaforte/rafano/cren

Armoracia rusticana

 

0213050

 

 

Topinambur

Helianthus tuberosus

 

0213060

 

 

Pastinaca

Pastinaca sativa

 

0213070

 

 

Prezzemolo a grossa radice/ prezzemolo di Amburgo

Petroselinum crispum convar. radicosum

 

0213080

 

 

Ravanelli

Raphanus sativus, gruppo dei ravanelli

 

0213090

 

 

Salsefrica

Tragopogon porrifolius

 

0213100

 

 

Rutabaga

Brassica napus subsp. napobrassica

 

0213110

 

 

Rape

Brassica rapa subsp. rapa

 

0213990

 

 

Altri (2)

 

 

0220000

 

Ortaggi a bulbo

 

 

Bulbi maturi, previa rimozione della pellicola facilmente staccabile e dei detriti terrosi (eccetto cipolline/cipolle verdi e cipollette)

0220010

 

 

Aglio

Allium sativum

 

0220020

 

 

Cipolle

Allium cepa, gruppo delle cipolle comuni

 

0220030

 

 

Scalogni

Allium cepa, gruppo Aggregatum; sin: Allium ascalonicum

 

0220040

 

 

Cipolline/cipolle verdi e cipollette

Allium cepa, gruppo delle cipolle comuni

Bulbi non maturi con pseudo steli, foglie e in alcuni casi germogli

Allium fistulosum

0220990

 

 

Altri (2)

 

 

0230000

 

Ortaggi a frutto

 

 

 

0231000

 

a)  Solanacee e malvacee

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo e (nel caso della specie del genere Physalis) dei sepali

0231010

 

 

Pomodori

Lycopersicon esculentum

 

0231020

 

 

Peperoni

Capsicum annuum

 

0231030

 

 

Melanzane

Solanum melongena

 

0231040

 

 

Gombi

Abelmoschus esculentus

 

0231990

 

 

Altri (2)

 

 

0232000

 

b)  Cucurbitacee con buccia commestibile

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0232010

 

 

Cetrioli

Cucumis sativus

 

0232020

 

 

Cetriolini

Cucumis sativus

 

0232030

 

 

Zucchine

Cucurbita pepo, gruppo delle zucchine

 

0232990

 

 

Altri (2)

 

 

0233000

 

c)  Cucurbitacee con buccia non commestibile

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0233010

 

 

Meloni

Cucumis melo

 

0233020

 

 

Zucche

Cucurbita maxima

 

0233030

 

 

Cocomeri/angurie

Citrullus vulgaris; sin: Citrullus lanatus

 

0233990

 

 

Altri (2)

 

 

0234000

 

d)  Mais dolce

 

Zea mays convar. saccharata

Grani (3) e pannocchie senza brattee

0239000

 

e)  Altri ortaggi a frutto

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0240000

 

Cavoli (escluse le radici di brassica e i prodotti baby leaf di brassica)

 

 

 

0241000

 

a)  Cavoli a infiorescenza

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di radici e foglie

0241010

 

 

Cavoli broccoli

Brassica oleracea var. italica

 

0241020

 

 

Cavolfiori

Brassica oleracea var. botrytis

 

0241990

 

 

Altri (2)

 

 

0242000

 

b)  Cavoli a testa

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di radici e foglie guaste (eccetto i cavoletti di Bruxelles)

0242010

 

 

Cavoletti di Bruxelles

Brassica oleracea var. gemmifera

Soltanto i grumoli

0242020

 

 

Cavoli cappucci

Brassica oleracea var. capitata

 

0242990

 

 

Altri (2)

 

 

0243000

 

c)  Cavoli a foglia

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di radici e foglie guaste

0243010

 

 

Cavoli cinesi/pe-tsai

Brassica rapa subsp. pekinensis

 

0243020

 

 

Cavoli ricci

Brassica oleracea var. sabellica

 

Brassica oleracea var. viridis

0243990

 

 

Altri (2)

 

 

0244000

 

d)  Cavoli rapa

 

Brassica oleracea var. gongylodes

Prodotto intero, previa rimozione di radici, cime e detriti terrosi

0250000

 

Ortaggi a foglia, erbe fresche e fiori commestibili

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di radici, foglie guaste e detriti terrosi [eccetto il crescione e gli altri germogli e gemme, i prodotti baby leaf (comprese le brassicacee) e l'erba cipollina]

0251000

 

a)  Lattughe e insalate

 

 

 

0251010

 

 

Dolcetta/valerianella/gallinella

Valerianella locusta

 

0251020

 

 

Lattughe

Lactuca sativa

 

0251030

 

 

Scarola/indivia a foglie larghe

Cichorium endivia var. latifolia

 

0251040

 

 

Crescione e altri germogli e gemme

Lepidium sativum subsp. sativum

Prodotti interi della germinazione di semi propriamente detti (talvolta di tuberi o di bulbi) in acqua, terra o substrato idroponico, così come definiti nel parere scientifico dell'EFSA pubblicato nell'EFSA Journal 2011; 9(11):2424, pag. 9.

0251050

 

 

Barbarea

Barbarea verna

 

0251060

 

 

Rucola

Eruca sativa

 

0251070

 

 

Senape juncea

Brassica juncea var. rugosa

 

0251080

 

 

Prodotti baby leaf (comprese le brassicacee)

 

Giovani foglie e piccioli di qualsiasi prodotto (comprese le brassicacee) raccolto fino allo stadio di ottava foglia vera

0251990

 

 

Altri (2)

 

 

0252000

 

b)  Foglie di spinaci e simili

 

 

 

0252010

 

 

Spinaci

Spinacia oleracea

 

0252020

 

 

Portulaca/porcellana

Portulaca oleracea

 

0252030

 

 

Bietole da foglia e da costa

Beta vulgaris var. flavescens

 

0252990

 

 

Altri (2)

 

 

0253000

 

c)  Foglie di vite e foglie di specie simili

 

Vitis vinifera

 

0254000

 

d)  Crescione acquatico

 

Nasturtium officinale

 

0255000

 

e)  Cicoria Witloof/cicoria belga

 

Cichorium intybus, gruppo Foliosum

 

0256000

 

f)  Erbe fresche e fiori commestibili

 

 

 

0256010

 

 

Cerfoglio

Anthriscus cerefolium

 

0256020

 

 

Erba cipollina

Allium schoenoprasum

Foglie e germogli

0256030

 

 

Foglie di sedano

Apium graveolens var. secalinum

 

0256040

 

 

Prezzemolo

Petroselinum crispum

 

0256050

 

 

Salvia

Salvia officinalis

 

0256060

 

 

Rosmarino

Rosmarinus officinalis

 

0256070

 

 

Timo

Thymus vulgaris

 

0256080

 

 

Basilico e fiori commestibili

Ocimum basilicum

 

0256090

 

 

Foglie di alloro/lauro

Laurus nobilis

 

0256100

 

 

Dragoncello

Artemisia dracunculus

 

0256990

 

 

Altri (2)

 

 

0260000

 

Legumi

 

 

Prodotto intero

0260010

 

 

Fagioli (con baccello)

Phaseolus vulgaris

 

0260020

 

 

Fagioli (senza baccello)

Phaseolus vulgaris

 

0260030

 

 

Piselli (con baccello)

Pisum sativum

 

0260040

 

 

Piselli (senza baccello)

Pisum sativum

 

0260050

 

 

Lenticchie

Lens culinaris; sin: Lens esculenta

 

0260990

 

 

Altri (2)

 

 

0270000

 

Ortaggi a stelo

 

Prodotto intero, previa rimozione di tessuti guasti, detriti terrosi e radici (eccetto i carciofi e il rabarbaro)

0270010

 

 

Asparagi

Asparagus officinalis

 

0270020

 

 

Cardi

Cynara cardunculus, gruppo dei cardi

 

0270030

 

 

Sedani

Apium graveolens var. dulce

 

0270040

 

 

Finocchi dolci/finocchini/finocchi di Firenze

Foeniculum vulgare var. azoricum

 

0270050

 

 

Carciofi

Cynara cardunculus, gruppo dei carciofi

L'intero capolino, compreso il ricettacolo

0270060

 

 

Porri

Allium ampeloprasumampeloprasum, gruppo delle cipolline; sin: Allium porrum var. sectivum

 

0270070

 

 

Rabarbaro

Rheum rhabarbarum

Gambi, previa rimozione di radici e foglie

0270080

 

 

Germogli di bambù

Bambusa vulgaris

 

Phyllostachys edulis

0270090

 

 

Cuori di palma

Bactris gasipaes

 

Cocos nucifera

Daemonorops jenkinsiana

Euterpe edulis

Euterpe oleracea

0270990

 

 

Altri (2)

 

 

0280000

 

Funghi, muschi e licheni

 

 

Prodotto intero, previa rimozione dei detriti terrosi o del substrato

0280010

 

 

Funghi coltivati

 

 

0280020

 

 

Funghi selvatici

 

 

0280990

 

 

Muschi e licheni

 

 

0290000

 

Alghe e organismi procarioti

 

 

 

0300000

LEGUMI SECCHI

 

Semi essiccati

0300010

 

 

Fagioli

Phaseolus vulgaris

 

0300020

 

 

Lenticchie

Lens culinaris; sin: Lens esculenta

 

0300030

 

 

Piselli

Pisum sativum

 

0300040

 

 

Lupini/semi di lupini

Lupinus albus subsp. albus

 

Lupinus angustifolius

Lupinus luteus

Lupinus mutabilis

0300990

 

 

Altri (2)

 

 

0400000

SEMI E FRUTTI OLEAGINOSI

 

 

0401000

 

Semi oleaginosi

 

 

Semi con guscio (ad eccezione di semi di arachide, semi di cotone, semi di ricino e altri)

0401010

 

 

Semi di lino

Linum usitatissimum

 

0401020

 

 

Semi di arachide

Arachis hypogaea

Semi

0401030

 

 

Semi di papavero

Papaver somniferum subsp. somniferum

 

0401040

 

 

Semi di sesamo

Sesamum indicum

 

0401050

 

 

Semi di girasole

Helianthus annuus

 

0401060

 

 

Semi di colza

Brassica napus subsp. napus

 

0401070

 

 

Semi di soia

Glycine max

 

0401080

 

 

Semi di senape

Brassica juncea

 

Brassica nigra

Sinapis alba

0401090

 

 

Semi di cotone

Gossypium barbadense

Con la filaccia

Gossypium herbaceum

0401100

 

 

Semi di zucca

Cucurbita pepo, gruppo Styrian Hulless

 

0401110

 

 

Semi di cartamo

Carthamus tinctorius

 

0401120

 

 

Semi di borragine

Borago officinalis

 

0401130

 

 

Semi di camelina/dorella

Camelina sativa

 

0401140

 

 

Semi di canapa

Cannabis sativa subsp. sativa

 

Cannabis sativa subsp. spontanea

0401150

 

 

Semi di ricino

Ricinus communis

Prodotto intero, previa rimozione della capsula

0401990

 

 

Altri (2)

 

Semi o semi con guscio, a seconda delle caratteristiche della specie/varietà

0402000

 

Frutti oleaginosi

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo (eccetto le olive da olio)

0402010

 

 

Olive da olio

Olea europaea var. europaea

Frutti interi, previa rimozione del peduncolo e dei detriti terrosi

0402020

 

 

Semi di palma

Attalea maripa

 

Elaeis guineensis

Elaeis oleifera

0402030

 

 

Frutti di palma

Attalea maripa

 

Elaeis guineensis

Elaeis oleifera

0402040

 

 

Capoc

Ceiba pentandra

 

0402990

 

 

Altri (2)

 

 

0500000

CEREALI

 

Grani (4) (eccetto il riso)

0500010

 

 

Orzo

Hordeum vulgare

 

0500020

 

 

Grano saraceno e altri pseudo-cereali

Fagopyrum esculentum

 

0500030

 

 

Mais/granturco

Zea mays

 

0500040

 

 

Miglio

Panicum miliaceum

 

0500050

 

 

Avena

Avena sativa

 

0500060

 

 

Riso

Oryza sativa

Riso bruno (riso decorticato), definito come riso in seguito all'asportazione delle glumelle dal risone

0500070

 

 

Segale

Secale cereale

 

0500080

 

 

Sorgo

Sorghum bicolor

 

0500090

 

 

Frumento

Triticum aestivum

 

0500990

 

 

Altri (2)

 

 

0600000

►C20  TÈ, CAFFÈ, INFUSIONI DI ERBE, CACAO E CARRUBE  ◄

 

 

0610000

 

 

Camellia sinensis

Foglie, steli e fiori essiccati, fermentati o altrimenti trattati

0620000

 

Chicchi di caffè

 

Coffea arabica

Chicchi verdi

Coffea canephora; sin: Coffea robusta

Coffea liberica

0630000

 

Infusioni di erbe da

 

 

Prodotto essiccato

0631000

 

a)  Fiori

 

 

Fiori, senza steli e parti guaste (eccetto la camomilla)

0631010

 

 

Camomilla

Chamaemelum nobile; sin: Anthemis nobilis

Infiorescenze, compreso un quantitativo tecnicamente inevitabile di altre parti aeree

Matricaria recutita; sin: Matricaria chamomilla

0631020

 

 

Ibisco/rosella

Hibiscus sabdariffa

 

0631030

 

 

Rosa

Rosa spp.

 

0631040

 

 

Gelsomino

Jasminum officinale

 

Jasminum sambac

 

0631050

 

 

Tiglio

Tilia cordata

 

Tilia platyphyllos

 

Tilia tomentosa; sin: Tilia argentea

 

0631990

 

 

Altri (2)

 

 

0632000

 

b)  Foglie ed erbe

 

 

Foglie e parti aeree verdi, senza foglie guaste

0632010

 

 

Fragola

Fragaria x ananassa

 

0632020

 

 

Rooibos

Aspalathus linearis

 

0632030

 

 

Mate

Ilex paraguariensis

 

0632990

 

 

Altri (2)

 

 

0633000

 

c)  Radici

 

 

Prodotto intero, previa rimozione di cime e detriti terrosi

0633010

 

 

Valeriana

Valeriana officinalis

 

0633020

 

 

Ginseng

Panax ginseng

 

Panax quinquefolius

0633990

 

 

Altri (2)

 

 

0639000

 

d)  Altre parti della pianta

 

 

 

0640000

 

Semi di cacao

 

Theobroma cacao

Semi fermentati o essiccati, sgusciati

0650000

 

Carrube/pane di san Giovanni

 

Ceratonia siliqua

Prodotto intero, previa rimozione del peduncolo

0700000

LUPPOLO

 

 

Humulus lupulus

Coni essiccati, anche sotto forma di granulato e di polvere non concentrata

0800000

SPEZIE

 

 

 

Prodotto intero essiccato, tritato o polverizzato

0810000

 

Semi

 

 

 

0810010

 

 

Anice verde

Pimpinella anisum

 

0810020

 

 

Grano nero/cumino nero

Bunium persicum

 

0810030

 

 

Sedano

Apium graveolens

 

0810040

 

 

Coriandolo

Coriandrum sativum

 

0810050

 

 

Cumino

Cuminum cyminum

 

0810060

 

 

Aneto

Anethum graveolens

 

0810070

 

 

Finocchio

Foeniculum vulgare

 

0810080

 

 

Fieno greco

Trigonella foenum-graecum

 

0810090

 

 

Noce moscata

Myristica fragrans

 

0810990

 

 

Altri (2)

 

 

0820000

 

Frutta

 

 

 

0820010

 

 

Pimenti (della Giamaica)/pepe garofanato

Pimenta dioica; sin: Pimenta officinalis

 

0820020

 

 

Pepe di Sichuan

Zanthoxylum spp.

 

0820030

 

 

Carvi

Carum carvi

 

0820040

 

 

Cardamomo

Elettaria cardamomum

 

0820050

 

 

Bacche di ginepro

Juniperus communis

 

0820060

 

 

Pepe (nero, verde e bianco)

Piper nigrum

 

0820070

 

 

Vaniglia

Vanilla planifolia; sin: Vanilla fragrans

 

0820080

 

 

Tamarindo

Tamarindus indica

 

0820990

 

 

Altri (2)

 

 

0830000

 

Spezie da corteccia

 

 

 

0830010

 

 

Cannella

Cinnamomum verum; sin: Cinnamomum zeylanicum

 

0830990

 

 

Altri (2)

 

 

0840000

 

Spezie da radici e rizomi

 

 

 

0840010

 

 

Liquirizia

Glycyrrhiza glabra

 

0840020

 

 

Zenzero (10)

Zingiber officinale

 

0840030

 

 

Curcuma

Curcuma longa; sin: Curcuma domestica

 

0840040

 

 

Barbaforte/rafano/cren (11)

Armoracia rusticana

 

0840990

 

 

Altri (2)

 

 

0850000

 

Spezie da boccioli

 

 

 

0850010

 

 

Chiodi di garofano

Syzygium aromaticum; sin: Eugenia caryophyllata

 

0850020

 

 

Capperi

Capparis spinosa

 

0850990

 

 

Altri (2)

 

 

0860000

 

Spezie da pistilli di fiori

 

 

 

0860010

 

 

Zafferano

Crocus sativus

 

0860990

 

 

Altri (2)

 

 

0870000

 

Spezie da arilli

 

 

 

0870010

 

 

Macis

Myristica fragrans

 

0870990

 

 

Altri (2)

 

 

0900000

PIANTE DA ZUCCHERO

 

Prodotto intero, previa rimozione di cime e detriti terrosi mediante sciacquatura o spazzolatura (eccetto le canne da zucchero)

0900010

 

 

Barbabietole da zucchero

Beta vulgaris ssp. vulgaris var. altissima

 

0900020

 

 

Canne da zucchero

Saccharum officinarum

Prodotto intero, previa rimozione di tessuti guasti, detriti terrosi e radici

0900030

 

 

Radici di cicoria

Cichorium intybus, gruppo Sativum

 

0900990

 

 

Altri (2)

 

 

1000000

PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE - ANIMALI TERRESTRI

 

 

1010000

 

Prodotti ottenuti da

 

 

Prodotto intero (eccetto il muscolo)

1011000

 

a)  Suini

 

Sus scrofa

 

1011010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1011020

 

 

Grasso

 

 

1011030

 

 

Fegato

 

 

1011040

 

 

Rene

 

 

1011050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1011990

 

 

Altri (2)

 

 

1012000

 

b)  Bovini

 

Bos primigenius taurus

 

1012010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1012020

 

 

Grasso

 

 

1012030

 

 

Fegato

 

 

1012040

 

 

Rene

 

 

1012050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1012990

 

 

Altri (2)

 

 

1013000

 

c)  Ovini

 

Ovis aries

 

1013010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1013020

 

 

Grasso

 

 

1013030

 

 

Fegato

 

 

1013040

 

 

Rene

 

 

1013050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1013990

 

 

Altri (2)

 

 

1014000

 

d)  Caprini

 

Capra aegagrus hircus

 

1014010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1014020

 

 

Grasso

 

 

1014030

 

 

Fegato

 

 

1014040

 

 

Rene

 

 

1014050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1014990

 

 

Altri (2)

 

 

1015000

 

e)  Equidi

 

Equus spp.

 

1015010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1015020

 

 

Grasso

 

 

1015030

 

 

Fegato

 

 

1015040

 

 

Rene

 

 

1015050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1015990

 

 

Altri (2)

 

 

1016000

 

f)  Pollame

 

 

 

1016010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1016020

 

 

Grasso

 

 

1016030

 

 

Fegato

 

 

1016040

 

 

Rene

 

 

1016050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1016990

 

 

Altri (2)

 

 

1017000

 

g)  Altri animali terrestri d'allevamento

 

 

 

1017010

 

 

Muscolo

 

Carne dopo la rimozione del grasso asportabile

1017020

 

 

Grasso

 

 

1017030

 

 

Fegato

 

 

1017040

 

 

Rene

 

 

1017050

 

 

Frattaglie commestibili (diverse da fegato e rene)

 

 

1017990

 

 

Altri (2)

 

 

1020000

 

Latte

 

 

Prodotto intero, sulla base di un tenore di materia grassa del 4 % in peso (5)

1020010

 

 

Bovini

Bos primigenius taurus

 

1020020

 

 

Ovini

Ovis aries

 

1020030

 

 

Caprini

Capra aegagrus hircus

 

1020040

 

 

Equini

Equus caballus

 

1020990

 

 

Altri (2)

 

 

1030000

 

Uova di volatili

 

 

Prodotto intero, previa rimozione del guscio (6)

1030010

 

 

Galline

Gallus gallus

 

1030020

 

 

Anatre

Anas platyrhynchos

 

1030030

 

 

Oche

Anser anser

 

1030040

 

 

Quaglie

Coturnix coturnix

 

Coturnix japonica

 

1030990

 

 

Altri (2)

 

 

1040000

 

Miele e altri prodotti dell'apicoltura (7)

 

N.A.

 

1050000

 

Anfibi e rettili

 

 

 

1060000

 

Animali invertebrati terrestri

 

 

 

1070000

 

Animali vertebrati terrestri selvatici

 

 

 

1100000

PRODOTTI DI ORIGINE ANIMALE - PESCI, PRODOTTI ITTICI E ALTRI PRODOTTI ALIMENTARI D'ACQUA MARINA E D'ACQUA DOLCE (8)

 

 

 

 

1200000

PRODOTTI O LORO PARTI DESTINATI ESCLUSIVAMENTE ALLA PRODUZIONE DI MANGIMI (8)

 

 

 

 

1300000

PRODOTTI ALIMENTARI TRASFORMATI (9)

 

 

 

 

(1)   Gli LMR non si applicano ai prodotti o a loro parti che, per loro caratteristiche e natura, sono utilizzati esclusivamente come ingredienti di mangimi finché non siano fissati LMR distinti nella categoria specifica 1200000 .

(2)   Il termine «Altri» comprende i prodotti non esplicitamente menzionati negli altri codici dello stesso gruppo o sottogruppo, nelle colonne «Prodotto principale del gruppo o del sottogruppo» della parte A e «Altri prodotti ai quali si applicano gli stessi LMR» della parte B.

(3)   I semi sono definiti come grani interi compresa la crusca.

(4)   I semi sono definiti come grani interi compresa la crusca. In linea con la definizione concordata durante la riunione del CCPR (comitato Codex sui residui di antiparassitari) nel 2016, per le specie e le varietà nelle quali non è possibile rimuovere (completamente) i tegumenti mediante battitura (ad es. orzo, avena, spelta, grano saraceno, alcuni pseudo-cereali), la parte di prodotto alla quale si applicano gli LMR è definita come «seme con (tracce di) tegumenti rimanenti».

(5)   In tutti i casi i valori di LMR sono espressi in mg/kg di latte crudo. Se la definizione del residuo è contrassegnata come liposolubile (con lettera F), l'LMR si basa sul latte vaccino crudo con un tenore di materia grassa del 4 % in peso; nel caso del latte crudo di altre specie, il valore LMR è adeguato proporzionalmente a seconda del contenuto in materia grassa del latte crudo di tali specie.

(6)   In tutti i casi i valori di LMR sono espressi in mg/kg di uova. Se la definizione del residuo è contrassegnata come liposolubile (con lettera F), l'LMR si basa sulle uova di gallina con un tenore di materia grassa del 10 % in peso; per le uova di altre specie, il valore LMR è adeguato proporzionalmente a seconda del contenuto in materia grassa delle uova di tali specie, se il tenore di materia grassa è superiore al 10 % in peso.

(7)   Nessun LMR è applicabile ad altri prodotti dell'apicoltura finché i singoli prodotti non siano stati individuati ed elencati all'interno di questo gruppo.

(8)   Nessun LMR è applicabile finché i singoli prodotti non siano stati individuati ed elencati all'interno di questa categoria.

(9)   Nessun LMR è applicabile finché i singoli prodotti non siano stati individuati ed elencati all'interno di questa categoria. Si applicano le disposizioni di cui all'articolo 20 del presente regolamento.

(10)   A decorrere dal 1o gennaio 2020, il livello massimo di residui applicabile allo zenzero (Zingiber officinale) nel gruppo delle spezie (codice 0840020 ) è quello fissato per le radici di zenzero (Zingiber officinale) nell'allegato 1, parte B (codice 0213040 -006, uguale a quello del barbaforte/rafano/cren (Armoracia rusticana) codice 0213040 ), tenendo conto delle variazioni nel tenore di residui conseguenti alla trasformazione (essiccatura), a norma dell'articolo 20, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 396/2005.

(11)   Il livello massimo di residui applicabile al barbaforte/rafano/cren (Armoracia rusticana) nel gruppo delle spezie (codice 0840040 ) è quello fissato per il barbaforte/rafano/cren (Armoracia rusticana) nella categoria degli ortaggi, gruppo degli ortaggi a radice e tubero (codice 0213040 ), tenendo conto delle variazioni nel tenore di residui conseguenti alla trasformazione (essiccatura) a norma dell'articolo 20, paragrafo 1, del regolamento (CE) n. 396/2005.

N.A. Non applicabile.

PARTE B

Altri prodotti di cui all'articolo 2, paragrafo 1



Riferimenti alla parte A

 

Numero di codice

Altri prodotti ai quali si applicano gli stessi LMR (1)

Categoria

Numero di codice

Prodotto principale del gruppo o del sottogruppo

oppure

Nome del gruppo o del sottogruppo

 

Nomi comuni/sinonimi

Nomi scientifici

(1)

(2)

(3)

 

(4)

(5)

(6)

0100000

0110010

Pompelmi

 

0110010-001

Amanatsu

Citrus natsudaidai

 

0110010-002

Pomeli

Citrus maxima; sin: Citrus grandis

 

0110010-003

Sweetie/oroblanchi

Citrus grandis x Citrus paradisi

 

0110010-004

Tangelolo

Citrus paradisi x tangelo

 

0110010-005

Tangelo (eccetto minneola)/ugli®

Citrus tangelo

 

0110010-990

Altri ibridi di Citrus paradisi, non specificati altrove

 

0110020

Arance dolci

 

0110020-001

Bergamotti

Citrus bergamia

 

0110020-002

Arance amare

Citrus aurantium

 

0110020-003

Arance sanguigne

Citrus sinensis

 

0110020-004

Arance Cara Cara/navel a polpa rossa

Citrus sinensis

 

0110020-005

Chinotti

Citrus myrtifolia

 

0110020-006

Arance trifogliate

Poncirus trifoliata

 

0110020-990

Altri ibridi di Citrus sinensis, non specificati altrove

 

0110030

Limoni

 

0110030-001

Cedri mani di Buddha

Citrus medica var. sarcodactyla

 

0110030-002

Cedri

Citrus medica

0110040

Limette/lime

 

0110040-001

Limette palestinesi/limette del patriarca

Citrus limettioides

 

0110040-002

Limette Kaffir

Citrus hystrix

 

0110040-003

Limette

Citrus limetta

 

0110040-004

Limette di Tahiti/limette persiane

Citrus latifolia

 

0110040-005

Limequat

Citrus aurantiifolia x Fortunella spp.

0110050

Mandarini

 

0110050-001

Calamondini

Citrus madurensis

 

0110050-002

Clementine

Citrus clementina

 

0110050-003

Mandarini cleopatra

Citrus reshni

 

0110050-004

Minneola

Citrus tangelo

 

0110050-005

Mandarini satsuma/clausellina

Citrus unshiu

 

0110050-006

Tangerini

Citrus tangerina

 

0110050-007

Mandarini

Citrus nobilis

 

0110050-990

Altri ibridi di Citrus reticulata, non specificati altrove

 

0120010

Mandorle dolci

 

0120010-001

Mandorle di albicocche

Armeniaca vulgaris; sin: Prunus armeniaca

 

0120010-002

Mandorle amare

Amygdalus communis var. amara; sin: Prunus dulcis

 

0120010-003

Noci di canario

Canarium harveyi

 

0120010-004

Okari nut

Terminalia kaernbachii

 

0120010-005

Noce pili

Canarium ovatum

0120050

Noci di cocco

 

0120050-001

Noci di areca/noci di betel

Areca catechu

0120060

Nocciole

 

0120060-001

Ghiande

Quercus spp.

 

0120060-002

Frutti del nocciolo lungo/nocciole di Dalmazia

Corylus maxima

0120080

Noci di pecàn

 

0120080-001

Frutti del noce bianco d'America/noce americano/noce pecàn

Carya ovata

0120090

Pinoli

 

0120090-001

Pinoli di specie diverse dalla Pinus pinea

Pinus cembra

 

0120090-002

Pinus gerardiana

 

0120090-003

Pinus koraiensis

 

0120090-004

Pinus sibirica

 

0120090-005

Pinus pumila

 

0120090-006

Pinus yunnanensis

 

0120090-007

Pinus wallichiana

 

0120090-990

Altre specie del genere Pinus, non specificate altrove

 

0130010

Mele

 

0130010-001

Mele selvatiche

Malus sylvestris

 

0130010-002

Tejocote

Crataegus mexicana

0130020

Pere

 

0130020-001

Nashi/pere asiatiche

Pyrus pyrifolia

 

0130020-002

Pere selvatiche

Pyrus pyraster

 

0130020-003

Ya pear/pere bianche cinesi

Pyrus bretschneideri

0130030

Cotogne

 

0130030-001

Cotogne cinesi

Pseudocydonia sinensis

 

0130030-002

Cotogne giapponesi

Chaenomeles japonica

0140010

Albicocche

 

0140010-001

Albicocche giapponesi

Prunus mume

 

0140010-002

Nectacot

Prunus armeniaca x Prunus persica var. nucipersica

0140020

Ciliege (dolci)

 

0140020-001

Ciliegie nere

Prunus serotina var. serotina

 

0140020-002

Frutti del Prunus capuli, capulin, Ciliegio tardivo, Prugnolo tardivo

Prunus serotina var. capuli

 

0140020-003

Ciliege della Virginia

Prunus virginiana

 

0140020-004

Cornioli

Cornus mas

 

0140020-005

Ciliegie di Nanchino

Prunus tomentosa

 

0140020-006

Agriotte/visciole/amarene

Cerasus vulgaris; sin: Prunus cerasus

0140030

Pesche

 

0140030-001

Pesche tabacchiera

Prunus persica var. platycarpa

 

0140030-002

Pesche noci

Persica vulgaris var. nectarina; sin: Prunus persica var. nucipersica

 

0140030-990

Altri ibridi di Persica vulgaris; sin: Prunus persica, non specificati altrove

 

0140040

Prugne

 

0140040-001

Susine americane

Prunus americana

 

0140040-002

Frutti del Prunus maritima

Prunus maritima

 

0140040-003

Ciliegie susine/mirabolane

Prunus cerasifera

 

0140040-004

Susine chickasaw

Prunus angustifolia

 

0140040-005

Giuggiole cinesi/datteri cinesi/datteri rossi cinesi

Ziziphus jujuba; sin: Ziziphus zizyphus

 

0140040-006

Susine damaschine/prugnole da siepe

Prunus domestica subsp. rotunda; sin: Prunus domestica subsp. italica

 

0140040-007

Susine regina Claudia

Prunus domestica var. italica; sin: Prunus domestica subsp. rotunda

 

0140040-008

Susine giapponesi

Prunus salicina

 

0140040-009

Frutti del Prunus subcordata

Prunus subcordata

 

0140040-010

Mirabelle

Prunus domestica subsp. syriaca

 

0140040-011

Plumcot

Prunus domestica x Prunus armeniaca

 

0140040-012

Susine Nadia®

Prunus salicina x Prunus avium

 

0140040-013

Prugnole selvatiche

Prunus spinosa

0151010

Uve da tavola

 

0151010-001

Kiwi buccia liscia/mini kiwi

Actinidia arguta

 

0151010-002

Bacche di Schisandra/bacche dai cinque sapori

Schisandra chinensis

0151020

Uve da vino

 

0151020-001

Uva della vite dell'Amur

Vitis amurensis

 

0151020-002

Uva della vite moscatina

Vitis rotundifolia

0152000

Fragole

 

0152000-001

Fragole moscate

Fragaria moschata

 

0152000-002

Fragoline di bosco/fragole comuni

Fragaria vesca

0153020

More selvatiche

 

0153020-001

Boysenberry

Rubus x loganobaccus × Rubus fruticosus/Rubus ursinus x Rubus idaeus

 

0153020-002

More-lamponi

Rubus x loganobaccus

 

0153020-003

Olallieberry

Rubus x loganobaccus x Rubus ursinus var. young

 

0153020-004

Salmonberry

Rubus spectabilis

 

0153020-005

Tayberry/ibrido mora-lampone

Rubus sect. Rubus x Rubus idaeus

 

0153020-006

Thimbleberry

Rubus parviflorus

 

0153020-007

Youngberry

Rubus ursinus var. young

 

0153020-990

Altre specie e altri ibridi del genere Rubus, non specificati altrove

 

0153030

Lamponi (rossi e gialli)

 

0153030-001

More artiche/lamponi artici

Rubus arcticus

 

0153030-002

Lamponi neri

Rubus occidentalis

 

0153030-003

Lamponi cinesi

Rubus coreanus

 

0153030-004

Lamponi coreani

Rubus crataegifolius

 

0153030-005

Ibridi di lampone artico

Rubus idaeus x Rubus arcticus

 

0153030-006

Uva giapponese

Rubus phoenicolasius

0154010

Mirtilli

 

0154010-001

Bacche di aronia (nera, viola e rossa)

Aronia arbutifolia

 

0154010-002

Aronia melanocarpa

 

0154010-003

Aronia prunifolia

 

0154010-004

Uva ursina, sommacco di Russia

Arctostaphylos uva-ursi

 

0154010-005

Mirtilli neri/mirtilli europei

Vaccinium myrtillus

 

0154010-006

Mirtilli blu

Vaccinium uliginosum

 

0154010-007

Bacche del crespino comune

Berberis vulgaris

 

0154010-008

Ribes aureo/ribes dorato/ribes giallo

Ribes aureum

 

0154010-009

Caprifogli cerulei

Lonicera caerulea

 

0154010-010

Bacche di gaylussacia

Vaccinium parvifolium

 

0154010-011

Ribes Josta

Ribes × nidigrolaria

 

0154010-012

Bacche di amelanchier

Amelanchier lamarckii

 

0154010-013

Bacche di mirto

Myrtus communis

 

0154010-014

Bacche di Acrotriche depressa

Acrotriche depressa

 

0154010-015

Mirtilli rossi

Vaccinium vitis-idaea var. vitis-idaea

 

0154010-016

Mirtilli rossi/uve di monte

Vaccinium vitis-idaea var. minus

 

0154010-017

Bacche di Gaultheria shallon

Gaultheria shallon

 

0154010-018

Bacche di olivello spinoso

Hippophae rhamnoides

 

0154010-019

Frutti del pero corvino

Amelanchier ovalis

 

0154010-020

Bacche di Ugni molinae

Ugni molinae

 

0154010-021

Worcesterberry

Ribes divaricatum

 

0154010-990

Altre specie e altri ibridi dei generi Ribes e Vaccinium, non specificati altrove

 

0154020

Mirtilli giganti americani

 

0154020-001

Camemori/lamponi artici

Rubus chamaemorus

 

0154020-002

Bacche di empetro

Empetrum eamesii

 

0154020-003

Empetrum hermaphroditum

 

0154020-004

Empetrum nigrum

 

0154020-005

Empetrum rubrum

 

0154020-006

Bacche di Kunzea pomifera

Kunzea pomifera

 

0154020-007

Bacche di pernice

Mitchella repens

 

0154020-008

Bacche di ossicocco/mirtilli palustri

Vaccinium oxycoccus

0154080

Bacche di sambuco

 

0154080-001

Bacche di mirica

Morella rubra

 

0154080-002

Bacche di Shepherdia argentea

Shepherdia argentea

 

0154080-003

Bacche di Ci

Maclura tricuspidata

 

0154080-004

Bacche di ebbio/bacche di sambuchella

Sambucus ebulus

 

0154080-005

Bacche di viburno palla di neve

Viburnum opulus

 

0154080-006

Bacche di biancospino

Crataegus monogyna

 

0154080-007

Bacche di biancospino europeo

Crataegus laevigata; sin: Crataegus oxyacantha

 

0154080-008

Frutti di Grewia asiatica

Grewia asiatica

 

0154080-009

Grewia asiatica

Syzygium luehmannii

 

0154080-010

Bacche di sorbo degli uccellatori

Sorbus aucuparia

 

0154080-011

Bacche di saskatoon

Amelanchier alnifolia

 

0154080-012

Olive di Boemia

Elaeagnus angustifolia

 

0154080-013

Bacche del sorbo

Sorbus domestica

 

0154080-014

Sambuco di montagna/sambuco rosso

Sambucus racemosa

0161010

Datteri

 

0161010-001

Bacche di acai

Euterpe oleracea

 

0161010-002

Frutti dell'astrocario/frutti del tucùm

Astrocaryum vulgare

 

0161010-003

Frutti della palma Dum

Hyphaene thebaica

0161030

Olive da tavola

 

0161030-001

Olive nere di Cina

Canarium tramdenum

 

0161030-002

Olive bianche di Cina

Canarium album

 

0161030-003

Datteri del deserto

Balanites aegyptiacus

0161040

Kumquat

 

0161040-002

Kumquat marumi

Fortunella japonica

 

0161040-003

Kumquat nagami

Fortunella margarita

 

0161040-990

Altre specie e altri ibridi del genere Fortunella, non specificati altrove

 

0161050

Carambole

 

0161050-001

Ambarelle

Spondias cytherea

 

0161050-002

Frutti di amalaki

Phyllanthus emblica

 

0161050-003

Babachi

Vasconcellea × heilbornii

 

0161050-004

Carambola piccola

Averrhoa bilimbi

 

0161050-005

Frutta di acagiù

Anacardium occidentale

 

0161050-006

Giuggiole indiane

Ziziphus mauritiana

 

0161050-007

Frutti di Jabuticaba

Myrciaria cauliflora

 

0161050-008

Pomi di Malaya

Syzygium malaccense

 

0161050-009

Mombini della Malesia

Spondias pinnata

 

0161050-010

Manghi-prugna

Bouea macrophylla

 

0161050-011

Frutti di carissa/prugne del Natal

Carissa macrocarpa; sin: Carissa grandiflora

 

0161050-012

Frutti del Noni

Morinda citrifolia

 

0161050-013

Melarose

Syzygium jambos

 

0161050-014

Giocote

Spondias purpurea

 

0161050-015

Santol

Sandoricum koetjape

0161070

Jambul/jambolan

 

0161070-001

Frutti dell'acerola/ciliegie delle Antille

Malpighia glabra

 

0161070-002

Corbezzole

Arbutus unedo

 

0161070-003

Frutti del camu camu

Myrciaria dubia

 

0161070-004

Bacche di Carissa carandas

Carissa carandas

 

0161070-005

Prugne icaco

Chrysobalanus icaco

 

0161070-006

Ciliegie del Brasile/grumichama

Eugenia dombeyi; sin: Eugenia brasiliensis

 

0161070-007

Cagià/giobo/tapiriba

Spondias mombin

 

0161070-008

Java apple

Syzygium samarangense

 

0161070-009

Frutti di Phyllanthus acidus

Phyllanthus acidus; sin: Phyllanthus distichus

 

0161070-010

Frutti della coccoloba

Coccoloba uvifera

 

0161070-011

Ciliegie del Suriname

Eugenia uniflora

 

0161070-012

Pomi d'acqua

Syzygium aqueum

 

0161070-013

Bacche di Syzygium cordatum

Syzygium cordatum

 

0161070-014

Frutti del Syzygium guineense

Syzygium guineense

0162020

Litci

 

0162020-001

Longan

Dimocarpus longan

 

0162020-002

Marula

Sclerocarya birrea

 

0162020-003

Salak

Salacca zalacca; sin: Salacca edulis

 

0162020-004

Melicocche

Melicoccus bijugatus

 

0162020-005

Cotogno del bengala/mela di legno

Aegle marmelos

0162030

Frutti della passione/maracuja

 

0162030-001

Banane passionfruit/curuba

Passiflora mollissima

 

0162030-002

Bacche di passiflora quadrangolare

Passiflora quadrangularis

 

0162030-003

Granadilla

Passiflora ligularis

 

0162030-004

Frutti del filodendro/della pianta del pane americana

Monstera deliciosa

 

0162030-005

Frutti della Passiflora alata

Passiflora alata

0162040

Fichi d'India/fichi di cactus

 

0162040-001

Pitahaya/pitaya/frutti del drago

Hylocereus undatus

 

0162040-002

Pitaya rosse

Hylocereus triangularis

 

0162040-003

Frutti del saguaro

Carnegiea gigantea

 

0162040-004

Pitaya gialle

Hylocereus megalanthus; sin: Senlenicereus megalanthus

0162060

Cachi di Virginia

 

0162060-001

Zapote nero

Diospyros digyna

 

0162060-002

Zapote verde

Pouteria viridis

 

0162060-003

Zapote bianco

Casimiroa edulis

 

0162060-004

Canistel/zapote giallo

Pouteria campechiana

0163010

Avocado

 

0163010-001

Avocado da olio

Persea americana

0163020

Banane

 

0163020-001

Banane Cavendish

Musa acuminata

 

0163020-002

Musa balbisiana

 

0163020-003

Musa acuminata x Musa balbisiana

 

0163020-004

Banane nane/banane fico

Musa acuminata

 

0163020-005

Banane plantano (banane da cuocere)

Musa acuminata

 

0163020-006

Musa balbisiana

 

0163020-007

Musa acuminata x Musa balbisiana

0163040

Papaie

 

0163040-001

Akee/mele di akee

Blighia sapida

 

0163040-002

Feijoa

Acca sellowiana; sin: Feijoa sellowiana

 

0163040-003

Langsat

Lansium domesticum

 

0163040-004

Mangostani

Garcinia mangostana

 

0163040-005

Lulo

Solanum quitoense

 

0163040-006

Asimina/paw-paw/banano del Nord

Asimina triloba

 

0163040-007

Tamarillo

Cyphomandra betacea; sin: Solanum betaceum

0163060

Cerimolia/cherimolia

 

0163060-001

Feronie

Limonia acidissima

 

0163060-002

Ilama

Annona diversifolia

 

0163060-003

Mammey zapote

Pouteria sapota

 

0163060-004

Frutti della Genipa americana

Genipa americana

 

0163060-005

Litchi dorati

Nephelium mutabile

 

0163060-006

Rambutan

Nephelium lappaceum

 

0163060-007

Sapodilla/sapotiglia

Manilkara zapota

 

0163060-008

Mele cannella/sweetsop

Annona squamosa

 

0163060-009

Cachirnan/cuore di bue

Annona reticulata

0163070

Guaiave/guave

 

0163070-001

Guave della Guinea

Psidium guineense

 

0163070-002

Guave fragola

Psidium cattleianum; sin: Psidium littorale

 

0163070-003

Frutti dello Psidium friedrichsthalianum/Costarican Guavas

Psidium friedrichsthalianum

 

0163070-004

Guayabillo/frutti dello Psidium sartorianum

Psidium sartorianum

 

0163070-005

Para guave

Psidium acutangulum

0163090

Frutti dell'albero del pane

 

0163090-001

Frutta di jack/pane di scimmia

Artocarpus heterophyllus

 

0163090-990

Altre specie del genere Artocarpus, non specificate altrove

 

 

0211000

Sottogruppo

a)  Patate

 

0211000-001

Solanum andigena

Solanum tuberosum subsp. andigena

0212010

Radici di cassava/manioca

 

0212010-001

Malanga

Xanthosoma violaceum

 

0212010-002

Achira

Canna indica; sin: Canna edulis

 

0212010-003

Sechio/chayote

Sechium edule

 

0212010-004

Tari

Colocasia esculenta var. esculenta

 

0212010-005

Colocasie/ari d'Egitto

Colocasia esculenta var. antiquorum

 

0212010-006

Glucomannano

Amorphophallus konjac

 

0212010-007

Orecchie d'elefante/tannia/tajer

Xanthosoma sagittifolium

0212030

Ignami

 

0212030-001

Tuberi di igname/fagioli patata/jicama

Pachyrhizus tuberosus

 

0212030-002

Glicini tuberosi

Apios americana

 

0212030-003

Ahipa

Pachyrhizus ahipa

 

0212030-004

Jicama del Messico

Pachyrhizus erosus

0212040

Maranta/arrowroot

 

0212040-001

Radici di loto

Nelumbo nucifera

 

0212040-002

Castagna d'acqua cinese

Eleocharis dulcis

0213020

Carote

 

0213020-001

Varietà di carote colorate

Daucus carota subsp. sativus

 

0213020-002

Baby carote

Daucus carota subsp. sativus

0213040

Barbaforte/rafano/cren

 

0213040-001

Radici di dente di leone/tarassaco

Taraxacum sect. Ruderalia; sin: Taraxacum officinale

 

0213040-002

Radici di genziana

Gentiana lutea

 

0213040-003

Galanga minore/galanga dell'Indonesia

Kaempferia galanga

 

0213040-004

Krachai/zenzero cinese

Boesenbergia rotunda

 

0213040-005

Radici di galanga

Alpinia galanga

 

Alpinia officinarum

 

Kaempferia galanga

 

Boesenbergia rotunda

 

0213040-006

Radici di zenzero

Zingiber officinale

 

0213040-007

Galanga

Alpinia galanga

 

0213040-008

Galanga minore

Alpinia officinarum

 

0213040-009

Radici di iris

Iris germanica

 

Iris pallida

 

0213040-010

Wasabi

Eutrema wasabi; sin: Eutrema japonica

0213050

Topinambur

 

0213050-001

Tuberine

Stachys affinis

 

0213050-002

Mashua

Tropaeolum tuberosum

 

0213050-003

Ossalide tuberosa/Oca

Oxalis tuberosa

 

0213050-004

Elianto

Helianthus strumosus

 

0213050-005

Cicerchia tuberosa/pisello tuberoso

Lathyrus tuberosus

0213070

Prezzemolo a grossa radice/ prezzemolo di Amburgo

 

0213070-001

Radici di angelica

Angelica archangelica

 

0213070-002

Radici di tragoselino becchino

Pimpinella saxifraga

 

0213070-003

Radici di levistico

Levisticum officinale

 

0213070-004

Radici di ortica

Urtica dioica

 

0213070-005

Altre specie del genere Urtica, non specificate altrove

 

 

0213070-006

Cerfogli bulbosi/cerfogli tuberosi

Chaerophyllum bulbosum

0213080

Ravanelli

 

0213080-001

Ramolacci neri/ramolacci d'inverno

Raphanus sativus

 

0213080-002

Daikon/ravanelli bianchi/ravanelli giapponesi

Raphanus sativus var. longipinnatus

 

0213080-003

Radici di maca

Lepidium meyenii

 

0213080-004

Ravanelli tondi

Raphanus sativus var. radicula

 

0213080-005

Ciperi dolci

Cyperus esculentus

0213090

Salsefrica

 

0213090-001

Bardane maggiori

Arctium lappa

 

0213090-002

Radici di raperonzolo

Campanula rapunculus

 

0213090-003

Scorzonere di Spagna

Scorzonera hispanica

 

0213090-004

Sisari

Sium sisarum

 

0213090-005

Cardogne comuni/scorzobianche

Scolymus hispanicus

0213110

Rape

 

0213110-001

Senape indiana

Brassica juncea subsp. napiformis

0220010

Aglio

 

0220010-001

Allium obliquum

Allium obliquum

0220020

Cipolle

 

0220020-001

Cipollotto Nocerino (DOP)

Allium cepa, gruppo delle cipolle comuni

 

0220020-002

Cipolline

Allium ampeloprasum ampeloprasum, gruppo dei porri; sin: Allium porrum

 

0220020-003

Rakkyo

Allium chinense

 

0220020-004

Cipolle argentate/cipolline sottaceto

Allium cepa, gruppo delle cipolle comuni

0220030

Scalogni

 

0220030-001

Scalogni grigi comuni

Allium oschaninii

 

0220030-002

Scalogni persiani

Allium stipitatum

0220040

Cipolline/cipolle verdi e cipollette

 

0220040-001

Agli da taglio

Allium × proliferum; sin: Allium cepa var. proliferum

 

0220040-002

Aglio verde

Allium sativum(non maturo)

0231010

Pomodori

 

0231010-001

Alchechengi/lanterne cinesi/ciliegine

Physalis alkekengi

 

0231010-002

Alchechengi peruviani/alchechengi gialli

Physalis peruviana

 

0231010-003

Pomodori ciliegia

Lycopersicon esculentum var. cerasiforme

 

0231010-004

Alchechengi/pomodori fragola

Physalis grisea; sin: Physalis edulis

 

0231010-005

Bacche di Goji/wolfberry

Lycium barbarum

 

0231010-006

Lycium chinense

 

0231010-007

Pomodori litchi

Solanum sisymbriifolium

 

0231010-008

Pomodori piriformi

Lycopersicon esculentum var. pyriforme

 

0231010-009

Pomodorini del Nuovo Messico

Physalis philadelphica

0231020

Peperoni

 

0231020-001

Peperoni piccanti

Capsicum annuum var. annuum

 

Capsicum baccatum

 

Capsicum chinense

 

Capsicum frutescens

 

Capsicum pubescens

0231030

Melanzane

 

0231030-001

Melanzane africane/antroewa

Solanum macrocarpon

 

0231030-002

Melanzane rosse

Solanum aethiopicum

 

0231030-003

Pepini

Solanum muricatum

 

0231030-004

Stramonio comune

Solanum incanum

 

0231030-005

Morelle della Giamaica

Solanum thorvum

 

0231030-006

Solanum aviculare

Solanum aviculare

0232010

Cetrioli

 

0232010-001

Tortarelli/meloni-cetriolo/armeni

Cucumis melo var. flexuosus

 

0232010-002

Cetrioli

Cucumis sativus

0232020

Cetriolini

 

0232020-001

Cetrioli americani/angurie delle Antille/cocomeri angurie

Cucumis anguria subsp. anguria

0232030

Zucchine

 

0232030-001

Luffa diamante/teroi

Luffa acutangula

 

0232030-002

Cucuzze

Lagenaria siceraria

 

0232030-003

Sechi/chayote/saiotte/zucchette

Sechium edule

 

0232030-004

Kundru/Coccinia grandis

Coccinia grandis

 

0232030-005

Parwal

Trichosanthes dioica

 

0232030-006

Zucchette cinesi

Trichosanthes cucumerina var. anguina

 

0232030-007

Balsamini lunghi/sopropo/bitter melon/marmordica

Momordica charantia

 

0232030-008

Zucche/zucchine

Cucurbita pepo

0233010

Meloni

 

0233010-001

Kiwano

Cucumis metuliferus

0233020

Zucche

 

0233020-001

Zucche della specie moschata

Cucurbita moschata

 

0233020-002

Meloni d'inverno

Benincasa hispida

 

0233020-003

Zucche della specie maxima (varietà tardive)

Cucurbita maxima

0234000

Sottogruppo

d)  Mais dolce

 

0234000-001

Baby mais

Zea mays

0241010

Cavoli broccoli

 

0241010-001

Cavoli broccoli/cavoli romani

Brassica oleracea var. italica

 

0241010-002

Broccoli cinesi/kai-lan

Brassica oleracea var. alboglabra

 

0241010-003

Choi sum

Brassica rapa var. parachinensis

 

0241010-004

Rapini/broccoletti di rapa/cime di rapa/friarielli

Brassica rapa subsp. sylvestris

0241020

Cavolfiori

 

0241020-001

Cavolfiori «Romanesco»

Brassica oleracea var. botrytis

0242010

Cavoletti di Bruxelles

 

0242010-001

Flower Sprout

xBrassica oleracea

0242020

Cavoli cappucci

 

0242020-001

Cavoli cappucci appuntiti

Brassica oleracea var. capitata

 

0242020-002

Cavoli cappucci rossi

Brassica oleracea var. capitata f. rubra

 

0242020-003

Cavoli verza

Brassica oleracea var. sabauda

 

0242020-004

Cavoli cappucci bianchi

Brassica oleracea var. capitata f. alba

0243010

Cavoli cinesi/pe-tsai

 

0243010-001

Cavoli cinese a foglia liscia/tai goo choi

Brassica rapa var. rosularis

 

0243010-002

Senape indiana

Brassica juncea

 

0243010-003

Komatsuma/senape spinacio

Brassica perviridis

 

0243010-004

Brassica rapa subsp. nipposinica/mizuna

Brassica rapa subsp. nipposinica

 

0243010-005

Cavoli cinesi/cavoli sedani/Pak-Choi

Brassica chinensis

 

0243010-006

Foglie di brassica

Brassica rapa subsp. rapa

 

0243010-007

Cavolo marino/cavolo marittimo

Crambe maritima

0243020

Cavoli ricci

 

0243020-001

Cavoli neri (a foglie increspate)

Brassica oleracea var. viridis

 

0243020-002

Cavoli ricci/cavoli Mellier bianchi

Brassica oleracea var. acephala subvar. medullosa

 

0243020-003

Cavoli ricci/Walking stick kale

Brassica oleracea var. longata

 

0243020-004

Foglie di cavoli rapa

Brassica oleracea var. gongylodes

 

0243020-005

Colza della varietà pabularia

Brassica napus var. pabularia

 

0243020-006

Cavoli portoghesi

Brassica oleracea convar. costata

 

0243020-007

Cavolo nero

Brassica oleracea var. palmifolia

 

0243020-008

Foglie di ravanello (3)

Raphanus sativus, gruppo dei ravanelli

0251010

Dolcetta/valerianella/gallinella

 

0251010-001

Gallinella campanulata

Valerianella eriocarpa

0251020

Lattughe

 

0251020-001

Lattughe iceberg/lollo bionde/lollo rosse

Lactuca sativa, gruppo delle lattughe iceberg

 

0251020-002

Lattughe da taglio

Lactuca sativa, gruppo delle lattughe da taglio

 

0251020-003

Lattughe a cappuccio ricce/lattughe Batavia

Lactuca sativa, gruppo delle lattughe a cappuccio

 

0251020-004

Lattughe romane

Lactuca sativa, gruppo delle lattughe romane

0251030

Scarole/indivia a foglie larghe

 

0251030-001

Indivie ricce/scarole

Cichorium endivia var. crispum

 

0251030-002

Denti di leone/tarassachi

Taraxacum sect. Ruderalia; sin: Taraxacum officinale

 

0251030-003

Cicorie comuni/puntarelle

Cichorium intybus

 

0251030-004

Radicchi/cicorie a foglie rosse

Cichorium intybus var. foliosum

 

0251030-005

Cicorie pan di zucchero

Cichorium intybus, gruppo delle cicorie pan di zucchero

 

0251030-006

Cicorie selvatiche/cicorie comuni

Cichorium intybus var. foliosum

0251040

Crescione e altri germogli e gemme

 

0251040-001

Germogli di erba medica

Medicago sativa subsp. sativa

 

0251040-002

Agli cinesi/erba cipollina cinese

Allium tuberosum

 

0251040-003

Germogli di broccolo

Brassica oleracea var. italica

 

0251040-004

Daikon/germogli di ravanelli giapponesi

Raphanus sativus var. longipinnatus

 

0251040-005

Germogli di zenzero

Zingiber officinale

 

0251040-006

Germogli di fagiolo mungo

Vigna radiata

 

0251040-007

Germogli di piselli

Pisum sativum

 

0251040-008

Germogli di rucola

Eruca sativa

 

0251040-009

Germogli di soia

Glycine max

 

0251040-010

Germogli di girasole

Helianthus annuus

 

0251040-011

Erba di frumento/germogli di frumento

 

 

0251040-990

Altre specie utilizzate per la produzione di germogli

 

0251060

Rucola

 

0251060-001

Rughetta selvatica

Diplotaxis tenuifolia

0251080

Prodotti baby leaf (comprese le brassicacee)

 

0251080-001

Bietole da foglia e da costa

Beta vulgaris var. flavescens

 

0251080-002

Scarole/indivia a foglie larghe

Cichorium endivia var. latifolia

 

0251080-003

Senape indiana

Brassica juncea

 

0251080-004

Lattughe

Lactuca sativa

 

0251080-005

Spinaci

Spinacia oleracea

 

0251080-990

Altre specie raccolte allo stadio di foglie giovani

 

0252010

Spinaci

 

0252010-001

Foglie di amaranto/pak-khom

Amaranto blitum

 

0252010-002

Amaranto cruentus

 

0252010-003

Amaranthus dubius

 

0252010-004

Amaranto tricolor

 

0252010-005

Amaranto viridis

 

0252010-006

Vernonia/bitawiri

Cestrum latifolium

 

0252010-007

Foglie di vernonia

Vernonia spp.

 

0252010-008

Foglie di fagioli dall'occhio

Vigna unguiculata var. unguiculata

 

0252010-009

Foglie di manioca

Manihot esculenta

 

0252010-010

Crisantemi gialli

Chrysanthemum coronarium

 

0252010-011

Tetragonie/spinaci della Nuova Zelanda

Tetragonia tetragoniodes

 

0252010-012

Atreplice/bietoloni rossi/bietoloni dei giardini

Atriplex hortensis

 

0252010-013

Foglie di patate dolci

Ipomoea batatas

 

0252010-014

Orecchie d'elefante/tannia/tajer

Xanthosoma sagittifolium

0252020

Portulaca/porcellana

 

0252020-001

Agretti/barba del frate

Salsola soda

 

0252020-002

Salicornie

Salicornia europea

 

0252020-003

Finocchi marini

Crithmum maritimum

 

0252020-004

Astri marini

Aster tripolium

 

0252020-005

Limonio/statice

Limonium vulgare

 

0252020-006

Claitonia/lattuga dei minatori/portulaca invernale

Montia perfoliata

 

0252020-007

Fico degli Ottentotti/unghie di strega

Carpobrotus edulis

0252030

Bietole da foglia e da costa

 

0252030-001

Foglie di bietole rosse

Beta vulgaris var. vulgaris

 

0252030-002

Bietole da costa

Beta vulgaris var. cycla

0253000

Sottogruppo

c)  Foglie di vite e specie simili

 

0253000-001

Germogli di acacia pennata

Acacia pennata

 

0253000-002

Basella bianca

Basella alba

0254000

Sottogruppo

d)  Crescione acquatico

 

0254000-001

Patate acquatiche/vilucchi d'acqua/kangkung

Ipomea aquatica

 

0254000-002

Quadrifogli acquatici

Marsilea crenata

 

0254000-003

Mimose d'acqua

Neptunia oleracea

0255000

Sottogruppo

e)  Cicoria Witloof/cicoria belga

 

0255000-001

Foglie di dente di leone/tarassaco (coltura forzata)

Taraxacum sect. Ruderalia; sin: Taraxacum officinale

0256020

Erba cipollina

 

0256020-001

Agli cinesi/erba cipollina cinese

Allium tuberosum

 

0256020-002

Agli orsini

Allium ursinum

0256030

Foglie di sedano

 

0256030-001

Angelica (foglie e steli)

Angelica archangelica

 

0256030-002

Sanguisorbe

Sanguisorba officinalis

 

0256030-003

Foglie di carvi/cumino dei prati/kümmel/cumino tedesco

Carum carvi

 

0256030-004

Foglie di coriandolo

Coriandrum sativum

 

0256030-005

Foglie di coriandolo messicano

Eryngium foetidum

 

0256030-006

Foglie di aneto

Anethum graveolens

 

0256030-007

Foglie di finocchio

Foeniculum vulgare

 

0256030-008

Foglie di fieno greco

Trigonella foenum-graecum

 

0256030-009

Ruta

Ruta graveolens

 

0256030-010

Foglie di levistico

Levisticum officinale

 

0256030-011

Pimpinella maggiore/tragoselino maggiore

Pimpinella major

 

0256030-012

Salvastrella/erba stella

Sanguisorba minor

 

0256030-013

Acetosa

Rumex flexuosus

 

0256030-014

Rumex hydrolapathum

 

0256030-015

Rumex rugosus; sin: Rumex acetosa subsp. ambiguus

 

0256030-016

Rumex sanguineus

 

0256030-017

Finocchiella/mirride delle Alpi

Myrrhis odorata

0256040

Prezzemolo

 

0256040-001

Foglie di prezzemolo a radice

Petroselinum crispum convar. radicosum

0256050

Salvia

 

0256050-001

Borragine

Borago officinalis

 

0256050-002

Elicriso italiano/perpetuino/tignamica/semprevivo

Helichrysum italicum

 

0256050-003

Salvia triloba

Salvia fruticosa; sin: Salvia triloba

 

0256050-004

Salvia a fiori bianchi

Salvia leucantha

 

0256050-990

Altre specie e altri ibridi del genere Salvia, non specificati altrove

 

0256060

Rosmarino

 

0256060-001

Santolina verde/crespolina

Santolina rosmarinifolia; sin: Santolina virens

 

 

0256060-002

Santolina verde

Santolina viridis

0256070

Timo

 

0256070-001

Timo serpillo

Thymus serpyllum

 

0256070-002

Origano siciliano

Origanum onites

 

0256070-003

Santoreggia

Micromeria biflora; sin: Satureja biflora

 

0256070-004

Timo limonino/citriodoro

Thymus xcitriodorus

 

0256070-005

Maggiorana

Origanum majorana; sin: Majorana hortensis

 

0256070-006

Maggiorana spagnola

Thymus mastichina

 

0256070-007

Origano

Origanum vulgare

 

0256070-008

Erba di S. Giuliano

Satureja hortensis

 

0256070-009

Zattar

Origanum syriacum

 

0256070-010

Santoreggia montana

Satureja montana

0256080

Basilico e fiori commestibili

 

0256080-001

Menta a foglie rotonde

Mentha suaveolens

 

0256080-002

Centella/idrocotile/erba della tigre

Centella asiatica

 

0256080-003

Menta bergamotto

Mentha ×piperita nm. citrata

 

0256080-004

Menta di Requien

Mentha requienii

 

0256080-005

Zucchina (fiori commestibili)

Cucurbita pepo, gruppo delle zucchine

 

0256080-006

Menta cedrata/menta scozzese/menta rossa

Mentha ×gracilis

 

0256080-007

Basilico greco

Ocimum basilicum var. minimum

 

0256080-008

Basilico americano

Ocimum americanum

 

0256080-009

Basilico sacro

Ocimum tenuiflorum

 

0256080-010

Melissa/cedronella/erba limone

Melissa officinalis

 

0256080-011

Pesto perpetuo

Ocimum ×citriodorum

 

0256080-012

Nepetella/calaminta

Calamintha nepeta; sin: Clinopodium nepeta

 

0256080-013

Pianta camaleonte

Houttuynia cordata

 

0256080-014

Huacatay (fiori commestibili)

Tagetes minuta

 

0256080-015

Tagetes tenuifolia

 

0256080-016

Altre specie del genere Tagetes, non specificate altrove

 

 

0256080-017

Nasturzio (foglie e fiori commestibili)

Tropaeolum majus

 

0256080-018

Tropaeolum minus

 

0256080-019

Menta poleggio

Mentha pulegium

 

0256080-020

Menta piperita

Mentha ×piperita

 

0256080-021

Calendula/fiorrancio (fiori commestibili)

Calendula officinalis

 

0256080-022

Limnophila aromatica

Limnophila aromatica

 

0256080-023

Menta verde

Mentha spicata; sin: Mentha viridis

 

0256080-024

Basilico tailandese

Ocimum basilicum var. thyrsiflorum

 

0256080-025

Coriandolo vietnamita

Persicaria odorata

 

0256080-026

Menta d'acqua

Mentha aquatica

 

0256080-990

Altri fiori commestibili

 

 

0256080-991

Altre specie e altri ibridi del genere Mentha, non specificati altrove

 

0256090

Foglie di alloro/lauro

 

0256090-001

Foglie di curry

Murraya koeningii; sin: Bergera koenigi

 

0256090-002

Foglie di combava

Citrus hystrix

 

0256090-003

Cassia siamese

Senna siamea

 

0256090-004

Foglie di betel selvatico

Piper sarmentosum

 

0256090-005

Foglie di pandano

Pandanus amaryllifolius

0256100

Dragoncello

 

0256100-001

Lippia dulcis/zucchero azteco

Lippia dulcis; sin: Phyla dulcis

 

0256100-002

Farinello aromatico/tè del Messico

Dysphania ambrosioides

 

0256100-003

Issopo

Hyssopus officinalis

 

0256100-004

Lemon grass/cimbopogone

Cymbopogon citratus

 

0256100-005

Origano messicano

Lippia graveolens

 

0256100-006

Ortica

Urtica dioica

 

0256100-007

Altre specie del genere Urtica, non specificate altrove

 

 

0256100-008

Dragoncello russo

Artemisia dracunculoides

 

0256100-009

Stevia

Stevia rebaudiana

0260010

Fagioli (con baccello)

 

0260010-001

Fagioli azuki

Vigna angularis

 

0260010-002

Fagioli dall'occhio

Vigna unguiculata var. unguiculata

 

0260010-003

Fave/favette

Vicia faba (tutte le subspp. e var.)

 

0260010-004

Fagioli borlotti/fagioli cannelini/fagioli comuni/flageolets/fagioli nani/fagioli senza filo

Phaseolus vulgaris (tutte le subspp. e var.)

 

0260010-005

Veccioli/vecce

Vicia ervilia; sin: Ervum ervilia

 

0260010-006

Guar/fagioli a grappolo

Cyamopsis tetragonoloba

 

0260010-007

Canavalia ensiforme/jack bean

Canavalia ensiformis

 

0260010-008

Lablab/dolico egiziano

Lablab purpureus

 

0260010-009

Fagioli di Lima

Phaseolus lunatus var. lunatus

 

0260010-010

Vecce articolate

Vicia monanthos

 

0260010-011

Fagioli mungo

Vigna radiata

 

0260010-012

Fagioli chicco di riso

Vigna umbellata

 

0260010-013

Fagioli di Spagna/fagioli americani/fagioli rampicanti

Phaseolus coccineus

 

0260010-014

Soia

Glycine max

 

0260010-015

Fagioli petai

Parkia speciosa

 

0260010-016

Vecce

Vicia sativa var. sativa

 

0260010-017

Fagioli asparagi

Vigna unguiculata var. sesquipedalis

0260020

Fagioli (senza baccello)

 

0260020-001

Specie elencate con i numeri di codice 0260010 -xxx, senza baccello

 

0260030

Piselli (con baccello)

 

0260030-001

Ginesprini purpurei

Tetragonolobus purpureus

 

0260030-002

Cicerchie comuni

Lathyrus sativus

 

0260030-003

Ceci

Cicer arietinum subsp. arietinum

 

0260030-004

Piselli da foraggio/piselli da sgranare/piselli mangiatutto /piselli secchi tagliati a metà/piselli dolci

Pisum sativum (tutte le subspp. e var.)

 

0260030-005

Moringa oleifera

Moringa oleifera; sin: Moringa pterygosperma

 

0260030-006

Caiani

Cajanus cajan

0260040

Piselli (senza baccello)

 

0260040-001

Specie elencate con i numeri di codice 0260030 -xxx, senza baccello

 

0260050

Lenticchie

 

0260050-001

Lupini/semi di lupini

Lupinus albus subsp. albus

 

0260050-002

Lupinus angustifolius

 

0260050-003

Lupinus luteus

 

0260050-004

Lupinus mutabilis

0270010

Asparagi

 

0270010-001

Germogli di luppolo

Humulus lupulus

0270020

Cardi

 

0270020-001

Gambi di borragine

Borago officinalis

0270050

Carciofi

 

0270050-001

Fiori di banano

Musa acuminata

 

Musa balbisiana

 

ibridi, Musa acuminata x Musa balbisiana

0270060

Porri

 

0270060-001

Porri egiziani

Allium kurrat; sin: Allium ampeloprasum ampeloprasum var. kurrat

0270080

Germogli di bambù

 

0270080-001

Poligono del Giappone

Fallopia japonica

0280010

Funghi coltivati

 

0280010-001

Prataioli/prataioli coltivati/champignon

Agaricus bisporus

 

0280010-002

Carbone del granturco

Ustilago maydis

 

0280010-003

Agarici vellutati/funghi dell'olmo

Flammulina velutipes

 

0280010-004

Fusarium venenatum

Fusarium venenatum

 

0280010-005

Agarici maggiori

Agaricus arvensis

 

0280010-006

Cuori profumati/orecchie di Giuda

Auricularia auricula-judae

 

0280010-007

Nameko

Pholiota nameko

 

0280010-008

Orecchioni

Pleurotus ostreatus

 

0280010-009

Volvariella volvacea/fungo di paglia

Volvariella volvacea

 

0280010-010

Hericium erinaceus/funghi a «riccio aculeato»

Hericium erinaceus

 

0280010-011

Shiitake

Lentinula edodes

 

0280010-012

Buna-Shimeji

Hypsizygus tessulatus; sin: Hypsizygus marmoreus

 

0280010-013

Funghi di neve

Tremella fuciformis

 

0280010-014

Tricolomi nudi/agarici nudi/cardinali viola

Clytocibe nuda; sin: Lepista nuda

 

0280010-990

Altri funghi coltivati

 

 

0280010-991

Altre specie del genere Pleurotus, non specificate altrove

 

0280020

Funghi selvatici

 

0280020-001

Funghi porcini

Boletus edulis

 

0280020-002

Funghi galletti/gallinacci

Cantharellus spp.

 

0280020-003

Steccherini dorati/gallinacci spinosi

Hydnum repandum

 

0280020-004

Corni dell'abbondanza/trombette dei morti

Craterellus cornucopioides

 

0280020-005

Spugnole

Morchella spp.

 

0280020-006

Tartufi neri pregiati

Tubero melanosporum

 

0280020-007

Tartufi d'Alba/tartufi bianchi/tartufi del Piemonte

Tubero magnatum

 

0280020-008

Funghi di S. Giorgio/maggiolini/prugnoli

Calocybe gambosa

 

0280020-009

Gambesecche/marasmio oreade

Marasmius oreades

 

0280020-010

Scorzoni/tartufi uncinati

Tuber aestivum; sin: Tuber uncinatum

 

0280020-990

Altri funghi selvatici

 

 

0280020-991

Altre specie del genere Tuber, non specificate altrove

 

0280990

Muschi e licheni

 

0280990-001

Licheni islandici

Cetraria islandica

 

0280990-990

Altri muschi e licheni

 

0290000

Gruppo

Alghe e organismi procarioti

 

0290000-001

Carragheen/condri crispi

Chondrus crispus

 

0290000-002

Alghe kombu

Saccharina japonica

 

0290000-003

Spirulina

Arthrospira maxima

 

0290000-004

Arthrospira platensis

 

0290000-005

Alga bruna/quercia marina

Ascophyllum nodosum

 

0290000-990

Altre alghe

 

 

0290000-991

Altri organismi procarioti

 

0300000

0300010

Fagioli

 

0300010-001

Specie elencate con i numeri di codice 0260010 -xxx, semi essiccati, ad eccezione della soia (2)

 

0300030

Piselli

 

0300030-001

Specie elencate con i numeri di codice 0260030 -xxx, semi essiccati, ad eccezione della moringa oleifera

 

0400000

0401060

Semi di colza

 

0401060-001

Semi di ramolaccio

Raphanus sativus convar. oleifer

 

0401060-002

Semi di ravizzone

Brassica rapa subsp. oleifera

0401070

Semi di soia

 

0401070-001

Semi di Moringa oleifera

Moringa oleifera; sin: Moringa pterygosperma

0401100

Semi di zucca

 

0401100-001

Semi di cocomero

Citrullus vulgaris; sin: Citrullus lanatus

 

0401100-990

Altri semi delle specie della famiglia Cucurbitaceae, non specificati altrove

 

0401110

Semi di cartamo

 

0401110-001

Semi di cardo mariano

Silybum marianum

 

0401110-002

Semi di niger

Guizotia abyssinica

0401120

Semi di borragine

 

0401120-001

Semi di strigolo selvatico

Buglossoides arvensis; sin: Lithospermum arvense

 

0401120-002

Semi di enagra comune

Oenothera biennis

 

0401120-003

Semi di lunaria

Lunaria annua

 

0401120-004

Lunaria rediviva

 

0401120-005

Semi di perilla

Perilla frutescens

 

0401120-006

Semi di viperina piantaginea

Echium plantagineum

0401150

Semi di ricino

 

0401150-001

Vinaccioli

Vitis vinifera

 

0401150-002

Semi di olivello spinoso

Hippophaë rhamnoides

0402020

Semi di palma

 

0402020-001

Noci di argan

Argania spinosa

 

0402020-002

Noci di babassu

Attalea speciosa; sin: Orbignya phalerata

 

0402020-003

Noci di jojoba

Simmondsia chinensis

 

0402020-004

Semi di karité

Vitellaria paradoxa

0500000

0500020

Grano saraceno e altri pseudo-cereali

 

0500020-001

Amaranto/kiwicha

Amaranthus caudatus

 

0500020-002

Amaranto cruentus

 

0500020-003

Amaranto hypochondriacus

 

0500020-004

Cañahua/cañihua/quinua silvestre

Chenopodium pallidicaule

 

0500020-005

Quinoa

Chenopodium quinoa

 

0500020-006

Semi di chia

Salvia hispanica

0500030

Mais/granturco

 

0500030-001

Mais vitreo

Zea mays var. indurata

0500040

Miglio

 

0500040-001

Fonio nero

Digitaria iburua

 

0500040-002

Scagliola/canaria

Phalaris canariensis

 

0500040-003

Miglio africano/panico indiano

Eleusine coracana subsp. coracana

 

0500040-004

Panico

Setaria italica

 

0500040-005

Lacrima di Giobbe

Coix lacryma-jobi

 

0500040-006

Piccolo miglio

Panicum sumatrense

 

0500040-007

Miglio perlato

Pennisetum glaucum

 

0500040-008

Tef

Eragrostis tef

 

0500040-009

Fonio bianco

Digitaria exilis

0500060

Riso

 

0500060-001

Riso africano

Oryza glaberrima

 

0500060-002

Hybrid Nerica®

Oryza sativa x oryza glaberrima

 

0500060-003

Riso selvatico

Zizania aquatica

0500080

Sorgo

 

0500080-001

Sorgo

Sorghum bicolor

 

0500080-002

Erba sudanese

Sorgo × drummondii

 

0500080-990

Altre specie del genere Sorghum, non specificate altrove

 

0500090

Frumento

 

0500090-001

Frumento duro

Triticum turgidum subsp. durum; sin: Triticum durum

 

0500090-002

Piccolo farro/monococco

Triticum monococcum subsp. monococcum

 

0500090-003

Farro

Triticum turgidum subsp. dicoccon; sin: Triticum dicoccum

 

0500090-004

Grano turanicum/frumento orientale/grano Khorasan

Triticum turgidum subsp. turanicum

 

0500090-005

Spelta

Triticum aestivum subsp. spelta; sin: Triticum spelta

 

0500090-006

Triticale

×Triticosecale

 

0500090-007

Tritordeum

×Tritordeum

 

0500090-990

Altre specie del genere Triticum, non specificate altrove

 

0600000

0631030

Rosa

 

0631030-001

Mandorla

Amygdalus communis; sin: Prunus dulcis

 

0631030-002

Melissa

Monarda didyma

 

0631030-003

Arancia amara

Citrus aurantium

 

0631030-004

Robinia

Robinia pseudoacacia

 

0631030-005

Sempiterno di montagna

Antennaria dioica

 

0631030-006

Crisantemo

Chrysanthemum morifolium

 

0631030-007

Cannella

Cinnamomum spp.

 

0631030-008

Sclarea/erba moscatella

Salvia sclarea

 

0631030-009

Fiordaliso